ULTIM'ORA

Maurizio-Pep: se il Napoli fallisce, addio!

sarri-guardiola-champions-638x425

di Paolo Jr Paoletti – Una notte che non si può fallire.
Al , il si misura con il Manchester City, quarto turno di .
Sarri, a 3 punti, è obbligato a vincere per tenere il passo dello Shakhtar e restare in corsa per gli ottavi. Qualicazione che potrebbe arrivare già questa sera per Guardiola vincendo.

Gli azzurri sperano di ripetere il 2-1 del 22 novembre 2011 rmato da Cavani. Quindi si torna indietro.

Maurizio Sarri presenta la delicata sda con il Manchester City. “E’ la miglior squadra d’Europa allenata dal miglior allenatore d’Europa. Non mi posso paragonare a Guardiola che è un mostro sacro, il più forte in circolazione – ha spiegato – Dobbiamo portarli nell’acqua alta, dobbiamo tenerli in bilico, non sono abituati”. Bigon ha detto che è meglio di Sacchi. “Il paragone è un’ per Arrigo che ha cambiato il gioco del in Europa”.

Ed ecco : “Sappiamo che gara ci aspetterà domani. Il risultato è sempre una conseguenza della prestazione e vedremo se riusciremo a fare una buona gara. Preoccupato per il secondo tempo del all’andata? Sapevo che non avremmo potuto dominare per 90′. Sarà una partita molto equilibrata come quella di Manchester. La sda di domani sarà la prova della verità per capire che squadra è il City”.

“Sarri ha detto che il City è la squadra più forte del mondo? Tutti noi allenatori troviamo dei difetti alla nostra squadra, mentre quando guardiamo le altre ci sembrano tutte meravigliose – ha proseguito Guardiola – Siamo una società molto giovane in Europa, in Champions non abbiamo la storia del , dell’Inter, della , del Madrid o del Barcellona. Abbiamo dei ragazzi come Silva, Danilo e Otamendi che hanno esperienza internazionale ma molti altri no, sono molto giovani. Ogni volta in Europa in trasferta è una sda per crescere. I giovani del City soffriranno l’atmosfera del ? Non lo so, nel come in tutti gli altri sport ogni partita è una prova. Lo vedremo domani ma la nostra intenzione è quella di fare una buona gara”.

Guardiola in conferenza stampa: “Sarri ha detto vuole vedere negli occhi dei miei giocatori? Beh, sicuramente abbiamo tanto rispetto per una squadra come il . Ma parliamo sempre di una partita di , di un gioco, non è possibile avere per questo. Noi vogliamo vincere, loro pure: sarà una bella gara. Il sta bene, mi ha colpito vedere la partita contro l’Inter e l’intensità che hanno avuto dopo il match dell’Etihad. Sarri vuole vedere la nostra ? E’ una partita di , non c’è , solo voglia di giocare bene”. Pep chiede intensità in difesa ai suoi: “E’ vero – ammette – abbiamo preso cinque gol a ottobre e questo può essere un campanello d’allarme. Dobbiamo giocare con intensità e continuare a fare una cosa che mi piace molto di questa squadra, correre bene senza palla, cosa che spesso i grandi club dimenticano di fare”.