ULTIM'ORA

Marquez spreca ancora, cade e Lorenzo approfitta.

iannone-firma-le-prime-libere-in-spagna-con-la-ducati_4c014b8f-d370-43e0-b24e-7612b3916715

di Sergio Trox - Sono bastate due gare per rovinare i piani di Marc Marquez. Da Misano ad Aragòn, lo spagnolo ha messo in discussione quanto di buono fatto nella stagione. Le 11 gare vinte e le altrettante pole position sembravano poter assicurare a Marquez un arrivo decisamente comodo e anticipato verso il suo secondo titolo iridato. Le cose non stanno andando esattamente come pianicato e ad errori si stanno aggiungendo altri errori.

Uan corsa caratterizzata da cadute tra cui quella di Valentino che si procura un trauma cranico e poi in serata tranquillizza i suoi sulla sua pagina di Facebook: “Ragazzi sto bene, ok a parte il mal di testa”. Traato in ospedale gli esami non hanno evidenziato lesioni.

Solo due settimane fa la scivolata al “Marco Simoncelli” di Misano alle spalle di , oggi la caduta del Motorland, sul bagnato. Quest’ultimo errore poteva essere facilmente evitato, se solo lo spagnolo non si fosse lasciato prendere dalla sda con il suo compagno di squadra e dalla voglia di stravincere. Marquez è stato tradito – come Pedrosa – dall’asfalto viscido per la pioggia.
Una caduta a poche dall’entrata dei box, quanto basta per permettere a Lorenzo di approte della situazione.\

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply