ULTIM'ORA

Marotta avverte: qui Juve, Max deve vincere!

massimiliano-allegri-giuseppe-marotta-juventus_1pb7l7uszcudz14ox1560m7h11

di Antonella Lamole – “Il nostro inizia adesso, siamo abituati a vincere e quindi doiamo recuperare subito”. Marotta inchioda Allegri, la Juve sposta sul tecnico le responsabilità di due sconfitte storiche nella bianconera!
Altro che … alle presentazioni di Hernanes e Lemina, arriva Marotta a indicare i doveri della Juve: Vincere.
“Siamo estremamente contenti di quanto aiamo fatto, centrati tutti gli obiettivi e costruito un gruppo vincente. Il concetto di transizione non esiste. Doiamo inculcare ai più giovani la mentalità vincente anche quest’anno. Fare meglio vorree dire vincere la Champions oltre a e Coppa Italia. Aiamo perso tre giocatori come Pirlo, e Vidal e sostituirli non è fa. Aiamo un mix di esperienza e gioventù”.

Quindi? “C’è amarezza per le sconfitte. Aiamo questo handicap da colmare, ma siamo la Juventus e doiamo vincere. Per Hamsik ci siamo sentiti con De Laurentis più di un mese, ma nessuno ha saputo nulla. Draxler? Diffi intrattenere rapporti con lo Schalke. Non si sapeva con chi interloquire, per questo sono deluso. La valutazione era secondo noi spropositata, e poi il giocatore aveva delle riserve nel venire da noi”.

Tutto su Max… “Doiamo inculcare personalità e anima vincente a questo gruppo che è molto duttile e consente ad Allegri di usare diversi moduli. Sono sicuro che si farà molto meglio nei pmi anni con giovani davvero interessanti, ma aiamo l’oligo di vincere subito. Il profilo moderno di un allenatore è quello di gestore di gruppo: deve trasformarlo in una squadra vincente. Lo è il nostro primo obiettivo”.

Oltre 600 milioni di , la serie A rischia il falento?
“Il fair play finanziario? Fatte le leggi, ma si trova sempre il modo di raggirarle. Siamo perplessi, perché non si conoscono le sanzioni. Il nostro obiettivo è vincere attraverso un equio economico-finanziario. L’anno pmo non saranno sufficienti 100 milioni per prendere Pogba, penso che i prezzi di saliranno del 30-40%, perché i club inglesi hanno molta più disponibilità economica. Alcuni sembrano folli, per me non lo sono. Ci sono arrivate per Pogba offerte da quasi 100 milioni. Non aiamo traballato, ma siamo orgogliosi. Lo aiamo tenuto perché vogliamo vincere ancora”.

Oscar del ?
“Lo do all’Inter che ha cambiato tanto. Ora deve dimostrare il suo valore sul campo”.