ULTIM'ORA

“Mario lotti”, Super ora è solo Pippo. Bluff Gala?

milan-inzaghi-balotelli-e-un-patrimonio-tocca-a-me-valorizzarlo-

di Nina Madonna - ‘Prima’ di Pippo Inzaghi da allenatore del Milan. Scortato da e Berlusconi, il tecnico mette i punti fermi della sua gestione: “Il mio obiettivo è ricreare un gruppo coeso, con , rispetto per i e la maglia rossonera. La società è d’accordo: vogliamo tornare a vincere”.
Su Balotelli: “E’ patrimonio del nostro , io devo valorizzarlo. Ma con me gioca chi lotta”.

Il nuovo allenatore ha già parlato con Balotelli…”Le critiche fortificano. Anche io sono stato criticato, a volte anche ingiustamente, ma rientra in un percorso di vita. Mario può fare la differenza e tocca a me valorizzarlo. Mi ha chiesto di mandargli un preparatore in vacanza, mi sembra un ottimo punto di partenza”.

Ma nel Milan, rimarca Inzaghi, non ci sarà spazio per chi sgarra: “Questa squadra l’anno scorso è arrivata ottava, con me si riparte da zero. Chi dimostrerà bravura e disciplina giocherà. Sono sicuro che Balo sarà esempio per gli altri”.
Le ferree metteranno a dura prova: “Chi gioca nel Milan non può sbagliare fuori dal campo, alimentazione e vita da atleta. Il mio Milan, quello con Ancelotti in panchina, era perfetto: eravamo assatanati, volevamo vincere e spesso non ci godevamo neanche i successi perché pensavamo al traguardo successivo. Questo Milan deve avere la stessa ambizione”.

Aspirazioni legittime, la fermezza sorprende. Superpippo spiega “Ho intrapreso questa nuova carriera, sperando di arrivare sulla panchina del Milan, che è stata la squadra della mia vita e dei miei . Per alcuni l’obiettivo è allenare il Real, il mio è il Milan. Obiettivi immediati? Non penso al gioco, non ora. Voglio ricreare un vincente, quello che appartiene alla storia di questo club. Poi un gruppo che arrivi a Milanello con il sorriso. Non giudico altri ma le cose non sono andate così”.

I valori? “La sincerità è fondamentale per chi trasmette , è il primo esempio per i giocatori. Sarò me stesso, non copio nessuno. Spero che i miei giocatori recepiscano la mia voglia e la mia applicazione”.

Qualcosa si muove…
In Turchia sono convinti che il grande colpo del Gala sarà Balotelli. Come è possibile se proprio nuovo tecnico ha detto che non è un campione?
Fanatik, la società del presidente Unal Aysal è pronta all’assalto del Milan, disposto a cedere il giocatore per 30/25 milioni.

“Mario ha solo grandi colpi per il momento, ancora non è un campione”. Parole motivate dai fatti del . Balo, 24 anni ad , ha il tempo della maturazione. Potrebbe essere la sfida di , oppure una tattica per far calare il prezzo.

Supermario è in vacanza con Fanny Neguesh, riprenderà il 22 luglio, d’intesa con Adriano . Se a Milano o Istanbul è da capire.