ULTIM'ORA

Maria ricomincia così: a Roma fa fuori la McHale 6-2, 6-3. E tanti altri…

url-15

di na Collina - Buona la prima per all’esordio negli nazionali d’ 2017 sui campi in terra rossa del di . La russa, in tabellone con una wild card, supera al primo turno la 25enne americana Christina McHale in due set 6-2, 6-2 in un’ora e 37 minuti e ora nel secondo turno se la vedrà con la croata Lucic-Baroni. ‘Masha’ va a caccia del poker a dopo i successi nel 2011, 2012 e 2015.
Resta speciale il feeling tra e , lei che ha vinto tre volte in passato, l’ultima nel 2015, e che ora è tornata con una wild card dopo la squalica per doping. Sui campi in terra rossa del la bionda siberiana non tradisce al debutto negli nazionali d’ 2017: la neo trentenne supera infatti in due set 6-2, 6-2 in un’ora e 37 minuti la 25enne statunitense Christina McHale contro cui aveva vinto nei precedenti quattro confronti, uno proprio a cinque anni fa (doppio 7-5 per Maria). Il primo set è molto equilto, si parte con tre break e la McHale sale 3-1: ‘Masha’ sembra un po’ arrugginita ma, sullo svantaggio di 4-3, cambia marcia e con tre game consecutivi (due sulla battuta dell’americana) chiude 6-4 e si aggiudica il primo punto. Nel secondo parziale l’inerzia resta di Sharapova che sale 3-0 e poi, dopo che la McHale salva ben quattro palle break per conservare la battuta, allunga sul 5-1 e poi chiude 6-2, sempre giocando di risposta. Al secondo turno la russa sderà la croata Mirjana Lucic-Baroni che ha superato in tre set la ceca Srova: l’obiettivo di Sharapova è quello di arrivare almeno in seminale per avere i punti per accedere al tabellone a Wimbledon.