ULTIM'ORA

Mancio non è come Pozzo ma può vincere l’Europeo!

mancini.liechtenstein.italia.2019.2020.pugni.750x450

di Chiara Benigni – L’Italia batte 5-0 il Liechtenstein e conquista il 9° successo consecutivo. Lo spavento per una conclusione di Salanovic, spinge gli Azzurri a sbloccare al 2′ con Bernardeschi.
L’Italia rischia un po’ fino al raddoppio di Belotti (70′) ma al c’è il tris di Romagnoli 877′), ed il poker di El Shaarawy (83′). Al 92′ ancora Belotti.
Mancini eguaglia il record di Vittorio Pozzo con 9 successi consecutivi.
Ma per avvicinarlo in grandezza, il Cittì dovrà almeno vincere l’Europeo che, ai tempi del commendator Pozzo, non esisteva.
Esistevano i campionati del mondo e l’Opiade. Pozzo ne ha vinti due (1934 e 1938) e un’edizione dei Giochi (1936).
Altri tempi, si giocava un altro , ma le vittorie che restano si ottengono in grandi tornei.
Mancini, nonostante i numeri, è molto lontano da Pozzo, ma la sua striscia di successi lo proietta verso Ferruccio , l’unico tecnico ad aver vinto l’Europeo nel 1968.
Mancio ci riproverà a giugno.

VOTU DECISIVI
Salanovic 7. Il 23enne centrocampista del Thun è di gran lunga il migliore dei suoi e il più pericoloso. Quattro le conclusioni verso Sirigu, costretto a un paio di grandi venti.
B.Buchel 6,5. Prende cinque , ma ne evita almeno altri due: bellissima la parata su El Shaarawy. Sempre attento nelle uscite.
Gubser 5. I compagni lo lasciano solo là davanti e per l’attaccante del Liechtenstein è una serata davvero diffi.

Sirigu 7. Sulla carta la serata sarebbe da senza voto, ma già dopo meno di un minuto di gioco il portiere del T capisce che non sarà così. Sempre attento, due belle parate su Salanovic e la dimostrazione di essere qualcosa di più di un portiere di riserva.
Belotti 7. Nel primo tempo sbatte costantemente contro il muro eretto dai padroni di casa. Molto meglio nella ripresa, dove trova il della tranquillità e la doppietta nel recupero: è il quinto in tre gare contro il Liechtenstein.
Grifo 5,5. Preferito ad El Shaarawy dal 1′, l’italo-tedesco non sfrutta appieno la grande chance. Suo l’assist da corner per Belotti, ma per il resto davvero troppo poco per guadagnarsi un posto tra dell’Europeo.

TABELLINO. LIECHTENSTEIN-ITALIA 0-5
Liechtenstein (4-1-4-1): B. Buchel 6,5; Rechsteiner 5, Kaufmann 5,5, Hofer 6, Goppel 5,5; M. Buchel 5,5; Yildiz 6 (38′ st Wolfinger sv), Polverino 5,5 (11′ st N. Frick 5,5), Hasler 5,5, Salanovic 7; Gubser 5 (18′ st Y. Frick 5,5).
A disposizione: Majer, Lo Russo, Brandle, Malin, Kardesoglu, Sele, Meier, Eberle, Frommelt.
Allenatore: Kolvidsson 6

Italia (4-3-3): Sirigu 7; Di Lorenzo 6, Mancini 6, Romagnoli 6,5, Biraghi 6,5 (43′ st Bonucci sv); Zaniolo 6 (18′ st El Shaarawy 6,5), Cristante 6,5, Verratti 6; Bernardeschi 6,5 (29′ st Tonali 6), Belotti 7, Grifo 5,5.
A disposizione: Meret, lini, Izzo, Spinazzola, , , Acerbi, Immobile, Barella.
Allenatore: Mancini 6,5

Arbitro: Treimanis (Lettonia)
Marcatori: 2′ Bernardeschi (I), 25′ st e 47′ st Belotti (I), 32′ st Romagnoli (I), 38′ st El Shaarawy (I)
Ammoniti: Rechsteiner (L), Tonali (I)

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply