ULTIM'ORA

Mancio a Nizza: risorge chi cade, l’azzurro è onore!

mancini.conferenza.italia.2018.750x450

di Cocò Parisienne - Alla vigilia dell’amichevole contro la all’Allianz Riviera di Nizza, il ct dell’Italia Roberto è intervenuto in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni.

FORMAZIONE. “Sirigu sarà titolare, gli altri dieci nomi non posso comunicarli. Dobbiamo value due-tre giocatori. Bonucci sta tornando dal permesso per motivi personali e dobbiamo vericare come sta”.

IMBARCATA. “Speriamo di no, sono ducioso di vedere il nostro comportamento contro una delle nazionali favorite per arrivare in fondo al

CAPITANO. “In vige questa rea: è capitano chi conta il maggior numero di presenze. Ragion per cui, se capitasse che tra gli undici fosse ad avere più partite alle spalle, sarebbe lui il capitano. razzisti? Lo striscione di San Gallo appartiene alla sfera delle cose brutte che succedono. Comunque è in dubbio (noie muscolari, ndr) e soltanto domani mattina decideremo se giocherà o meno”.

. “Deve trovare la miglior squadra possibile. È importante che lui giochi, continui a far e a migliorare”.

. “Il talento offensivo della è notevole per tecnica e velocità, sono candidati per la vittoria del . Deschamps in sei anni ha fatto un gran lav”.

ITALIA. “Qualcosa abbiamo sbagliato se siamo in questa situazione. Abbiamo vissuto il della mancata qualicazione, ma solo chi cade in basso può risorgere, anche passando attraverso qualche scontta bruciante, che ci può se. Il sistema può anche variare, di poco, ma la difesa sarà sempre a quattro”.

VAR. “Ero contrario, ma devo ammettere che è utile perché le cose clamse le risolve”.

CITTI’. “Sono onorato di essere ct della , il ruolo è bellissimo anche perché se ti piace un giocatore non devo stressare il direttore sportivo, basta alzare il telefono e convocarlo”.