ULTIM'ORA

Mancini vuole un cambio di mentalità! W l’Aiax? Qui i giovani non giocano…

32.0.962251167-kYiC-U330595024521mc-620x349@Gazzetta-Web_articolo

di Giglio - Roberto continua a innovare: un piano che passa attraverso giocatori, moduli e mentalità.

E proprio uno scatto di mentalità ha imposto la scelta di presensi in conferenza stampa assieme a Di Biagio (ct Under 21) e Nicolato (ct Under 20): “Vogliamo pore avanti un pensiero condiviso. Riuscire a dare alle squadre una certa mentalità offensiva è la cosa positiva, speriamo di riuscirci tutti insieme. Le nazionali minori stanno crescendo molto e stanno facendo bene”.

Il ct, menzionando l’Ajax che ha einato la ntus in League, ha affrontato il tema dei in Italia: “Il problema è quando i arrivano in prima squadra e fanno fatica a giocare. Parliamo molto dell’Ajax, ma per tre, quattro o cinque anni non vince niente, i li fanno giocare e gli danno ducia anche quando sbagliano. Se hanno talento è solo questione di tempo”.

E Mario di tempo ne ha sempre meno: “Lui sa che oltre a far gol e giocare bene deve comporsi bene. In campo chi è sempre a rischio espulsione diventa un problema. Lo sa, non glielo ho detto una volta sola”.

Sul ricambio generazionale in difesa, si tiene stretti i pilastri: “Chiellini e Bonucci anziani? Se ci sentono si offendono, ma credo che ci siano e bravi, Caldara, ad esempio, ma anche in Under 21 ce ne sono due o tre bravi. Il problema dei e del portiere non c’è”.

Inne, sulla lite in tivvù Allegri-Adani: “nita una partita l’allenatore può essere stanco… può capie, non è nulla di grave. Alla ne si è parlato di . L’opinione espressa da altri vanno sempre accettate, non è un problema. Ma non posso parlare per gli altri”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply