ULTIM'ORA

Male Colombia e Russia, dubbi Olanda, il Messico perde Montes.

C_29_articolo_1036630_upiImgPrincipaleOriz

di Paolo Paoletti Jr – Dopo Inghilterra, , Spagna… altre amichevoli pre, leggono il termometro della forma delle Nazionali.
La Colombia si è fatta rimone dal Senegal, l’Olanda ha vinto male sul Ghana, la Russia si è bloccata in Norvegia, il co ha vinto ma ha perso Montes per un grave infortunio.

Ecco il weekend premondiale.

COLOMBIA-SENEGAL 2-2. Divertente pareggio per 2-2 a Buenos Aires tra Colombia e Senegal in un’amichevole che fa da antipasto ai in Brasile. I cafeteros del ct José Pekerman, nel girone C con Grecia, Costa d’Avorio e Giappone, hanno trovato il doppio vantaggio prima dell’intervallo con i gol di Gutierrez al 12′ e di Carlos Bacca al 45′. A inizio ripresa però gli africani hanno immediatamente impattato con il genoano Konate al 47′ e N’Doye al 52′.

La Colombia, che schierava gli ‘ni’ Ibarbo, Yepes e Zuniga, ha trovato il vantaggio al 12′ con Gutierrez che, su azione di calcio d’angolo, ha insaccato da due passi sfruttando la torre aerea di Bacca. Prima dell’intervallo, al 45′, il raddoppio dei cafeteros con l’attaccante del Siviglia Bacca che riceve in area, si porta la palla sul e scarica un gran tiro sotto la traversa.

La festa della Colombia viene rovinata ad inizio ripresa quando il Senegal trova la rimonta nel giro di cinque minuti: al 47′ segna il genoano Konate con un diagonale che inganna un disattento Mondragon mentre al 52′ N’Doye fa 2-2 con un siluro da fuori area. Gli uomini di Pekerman, che nella ripresa inserisce anche Zapata, Ramos e Jackson Martinez, dal 69′ giocano in superiorità numerica per l’espulsione di Seck ma il Senegal resiste e nisce 2-2.

OLANDA-GHANA 1-0. Un gol di Van Persie al 5′ decide il match di Rotterdam, Olanda-Ghana. nisce 1-0 per gli uomini di Van Gaal l’amichevole contro la squadra africana di Essien e Muni, gli orange vincono ma appaiono ancora poco brillanti in vista del Mondiale. nisce senza gol, invece, il match Portogallo-Grecia: i lusitani pagano l’assenza di Ronaldo ancora non al 100% e lasciato a riposo dal tecnico Bento, che si afda in attacco alla coppia Postiga-Eder.

L’Olanda paga i carichi di lavoro imposti dal tecnico Van Gaal. A Rotterdam gli orange non regalano giocate spettacolari, ma riescono comunque a battere il Ghana. Decisivo il gol di Van Persie dopo 5 minuti. Splendida l’azione che porta al gol l’attaccante dello United, scatto sulla sinistra di Sneijder che chiede e ottiene l’uno-due con Robben, l’ex interista entra in area e serve l’assist a Van Persie che da due passi insacca. Nelle la delle black ss, invece, in campo dal primo minuto Essien e Asamoah, mentre resta tutto il tempo in panchina Muni. Il Portogallo, allo o Nacional di Lisbona, non va oltre lo 0-0 contro la Grecia in amichevole. Il ct Bento deve rinunciare in difesa a Pepe e in attacco a Ronaldo (i due madridisti stanno ancora recuperando la forma migliore). A cercare la via del gol ci provano Postiga ed Eder, ma gli ellenici si difendono con ordine e non soffrono più di tanto. Il romanista Torosidis resta in campo per tutti i 90 minuti, giocano uno scorcio di partita anche il bolognese Christodoulopoulos e il genoano Fetfatzidis.

CO-EQUADOR 3-1. Il co batte 3-1 in amichevole l’Ecuador ma è una vittoria amara. Apre le marcature al 33′ Montes, che poi si frattura tibia e perone destri e dunque sarà costretto a sale il Mondiale. Il raddoppio lo rma Fabian al 69′, chiude i conti la rete di Dos Santos al 76′. Per l’Ecuador il gol della bandiera lo rma Valencia all’ 80′. Il co è inserito nel gruppo A con il Brasile, per l’Ecuador gruppo E con Francia e Svizzera.

La festa della Nazionale allenata da Miguel Herrera è dunque rovinata dal grave infortunio rimediato da Luis Montes, che si è procurato la frattura di tibia e perone della gamba destra a seguito di uno scontro di gioco con l’ecuadoriano Castillo. Per Montes, che milita nel Leon, ovviamente niente in Brasile, ma anche per Castillo si teme una frattura. Ansia anche per le condizioni del capitano Rafa Marquez, sostituito nella ripresa: per lui sospetta frattura di un dito del piede , ma nelle prossime ore ulteriori accertamenti stabiliranno con esattezza l’entità dell’infortunio.

NORVEGIA-RUSSIA 1-1. La Russia, che al Mondiale sarà nel gruppo H con Belgio, Corea del Sud e Algeria, inizia bene l’amichevole di Oslo, dopo aver battuto qualche giorno fa la Slovacchia per 1-0. I ragazzi di Capello sbloccano il punteggio all’Ullevaal um al 3′ quando Oleg Shatov, centrocampista dello schierato alle spalle del r Kerzhakov, controlla in area un traversone proveniente da destra e gira in rete anticipando l’uscita di Jarstein. Nella ripresa la Norvegia, reduce dalla brutta scontta per 4-0 in casa della Francia, trova il pari al 77′ con Konradsen che incorna di testa un bel traversone da sinistra di Pedersen. Ad Osijek invece la Croazia, al Mondiale nel gruppo A con Brasile, co e Camerun, ha battuto 2-1 il Mali. La nazionale del ct Kovac, in un test in cui c’è stato spazio nella ripresa anche per l’interista Mateo Kovacic, il viola Ante Rebic e il genoano Sime Vrsaljko, si è imposta grazie alla doppietta di Ivan Perisic: al 15′ l’1-0 grazie ad una splendida verticalizzazione di Rakitic per il talento del Wolfsburg che controlla e salta il portiere in uscita; il raddoppio al 64′ con una deviazione sotto misura su azione di corner. Nel nale la rete della bandiera del Mali rmata al 79′ da Traorè.

CILE-EGITTO 3-2. Rischiava di cominciare nel peggiore dei modi il cammino del Cile verso Brasile 2014. Nella prima amichevole pre-Mondiale, gli uomini di Sampaoli si sono imposti 3-2 sull’Egitto in rimonta. All’Eo Nacional di Santiago del Cile i nordafricani dopo 16 minuti sono avanti 2-0 con Salah e Kamar. Ad accorciare nel primo tempo ci pensa Marcelo Diaz. Nella ripresa si scatena l’ex attaccante del Napoli Edu Vargas, autore di una doppietta.
Ancora orfano dello juventino Vidal, operato al menisco al termine del campionato, il Cile parte malissimo lasciando al 12’ tutto solo Salah libero di concludere in rete di sinistro. Passano 4 minuti e per i padroni di casa sembra notte fonda. La difesa cilena viene inlata una seconda volta da Kamar che scatta sul lo del fuorigioco e mette il pallone in fondo al sacco con un pregevole pallonetto. Al 26’, da un cross di Alexis Sanchez, arriva la rete del 2-1 di Diaz in semirovesciata. Nella ripresa sale in cattedra Edu Vargas con due gol quasi fotocopia. In entrambi i casi, infatti, è sempre Sanchez a liberare solo davanti al portiere egiziano l’ex attaccante del Napoli che ribalta l’incontro regalando così la vittoria al Cile.

BOSNIA-COSTA D’AVORIO 2-1. La Bosnia è già ca Mondiale. La formazione di Susic, in preparazione del suo esordio nella massima competizione internazionale, stende 2-1 in amichevole la Costa d’Avorio, squadra accreditata come possibile outsider in Brasile. A St. Louis, negli Stati Uniti, decide la doppietta di Dzeko (17′ e 53′), inutile la rete nel nale di Drogba (91′): gioca tutta la partita Pjanic, mentre restano in panchina gli altri due “ni” Lulic e Gervinho.