ULTIM'ORA

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:304: parser error : StartTag: invalid element name in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: id><category>sport</category><pubDate>Sun, 18 Nov 2018 18:44:00 +0100</pubDate>< in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:315: parser error : Premature end of data in tag item line 304 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:315: parser error : Premature end of data in tag channel line 1 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:315: parser error : Premature end of data in tag rss line 1 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 336

Malagò avverte Figc: solo candidati con consenso. Tommasi: il progetto?

GTECH presenta il 7° Bilancio di Sostenibilità

di Matteo Talenti – “La candidatura che vince deve avere il più consenso possibile”. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni in merito alla situazione della Feder che l’11 dovrà rinnovare i propri vertici dopo le dimissioni del presidente Giancarlo .
Da più parti è stato caldeggiato anche un commissariamento della federazione, ma il numero uno dello no è stato chiaro: “non fatemi andare contro la legge perché altrimenti nisco io in fuorigioco”.

“Rimettere il progetto ivo al centro delle politiche della gc perché oggi il è solo un grande ”: è invece la ‘ricetta’ di Damiano Tommasi, presidente dell’Aic (Associazione na calciatori).
Ieri il Consiglio federale ha scelto l’11 come data per l’assemblea elettiva: si dovrà scegliere il nuovo presidente, che prenderà il posto del dimissionario Giancarlo . Le “voci” dei corridoi di via Allegri danno come favorito Carlo Tavecchio (attuale presidente della Lega Dilettanti): “La candidatura unica di Tavecchio – spiega l’ex giocatore della e della – non mi pare uno scenario possibile. Penso invece che la Lega di A sia l’unica componente che possa presentare una candidatura unitaria”. Saranno, insomma, 40 giorni “di campagna elettorale, che molti – aggiunge – vivranno in trepidante attesa perché poi c’è da decidere pure il nuovo ct”. Tommasi non fa nomi né per la presidenza della gc né per il successore di Cesare Prandelli.
“La scelta del commissario tecnico – ribadisce Tommasi – è una prerogativa del presidente federale: quando sarà eletto lo sceglierà in piena autonomia”. Per l’Aic, invece, è certo che il no, per risollevarsi, debba cambiare strategia: “Il progetto ivo – evidenza Tommasi – è stato messo da parte e questo ha determinato la perdita di appeal anche del nostro campionato. Lo diciamo da tempo: la mancanza di un progetto ivo riguarda il no a 360 gradi, dal settore le ai format dei campionati”. Già ieri, il presidente dell’Aic aveva sottolineato che una “cantera” azzurra sarebbe necessaria per i dirigenti più che per gli allenatori e per i calciatori: “Paghiamo il fatto che i nostri dirigenti siano a corto di idee di spessore. E i cattivi risultati ivi – conclude – sono gli anche di politiche sbagliate”.