ULTIM'ORA

Lozano si, Fornals no, Insigne ni: troppi vanno via!

Raiola-vuole-insigne

“Ci sono tanti essati a Lozano perchè è un top player. Non confermo nè smentisco l’esse del ”. Così Max Hagmayr, agente dell’esterno dell’Hertha Berlino, a Radio Crc.

Se da un lato il sembra aver individuato in Hirving Lozano il profilo ideale per arricchire l’, anche nell’eventualità di una partenza a fine stagione di Lorenzo , è molto meno calda oggi la pista che conduce al centrocampista classe ’96 del Villarreal Pablo Fornals.

Un giocatore messo nel mirino da tempo dal direttore sportivo Cristiano Giuntoli, che aveva valutato l’idea di anticipare a gennaio un’operazione da 30 milioni di euro, il valore della sua clausola rescissoria. Un affare stile Fabian Ruiz, suggerito anche dall’addio a stagione in corso di , che però negli ultimi giorni si è complicato, secondo quanto ricostruisce anche La Gazzetta dello Sport; la proposta contrattuale da 1,5 milioni di euro a stagione messa sul piatto dal di De Laurentiis è stata superata da un’altra società e ora il sta valutando se partecipare a questo gioco al rialzo o virare su un altro calciatore.

Sempre La Gazzetta torna sulla questione e sulla sua permanenza al : “ non ha sfiorato l’argomento sul futuro di , non ha detto in maniera esplicita che il giocatore è incedibile, perché dinanzi ad un’offerta indecente, lui non esiterebbe a trate. Mino , sa bene che il presidente valuta una cifra superiore ai 100 milioni di euro e non è intenzionato ad abbassare la propria richiesta per nulla al mondo. La questione resta in stand by, almeno fino al termine della stagione”.

I malumori di Lorenzo potrebbero aprire nuovi scenari. Le responsabilità di essere ‘profeta in patria’ e la fascia di capitano sembrano pesare sulle prestazioni di Lorenzo, che si è lamentato delle troppe critiche. Mino e il , secondo ‘Il Mattino’, studiano la cessione. In cambio di una destinazione top per ?), aiuterebbe ad acquise Lozano e Fares.

Anche il Sindaco viene sul caso … “anche per quest’anno il campionato è andato. Troppi se ne vanno…”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply