ULTIM'ORA

L’ora di Gabbiadini: dimostri chi è, Calle e Insigne aiutino.

gabbiadini-insigne

di Paolo Paoletti - E’ l’ora di Gabbiadini ma non solo. Il Napoli deve dimostrare cos’è senza il suo bomber che ha segnato 30 gol su 63 ottenendo con i suoi gol quasi la metà dei punti in classica.
Sarri assente o presente in panchina, sta studiano soluzioni senza il terminale che ha proiettato il Napoli nell’orbita Juventus.
IL gol è uno dei temi che divide Napoli e Juventus: l’avvento di Benitez battezzò un Napoli d’, la visione che si vince facendo un gol più dell’avversario, il ciao alla difesa per vocazione ma anche per scarso materiale a disposione.

Il Napoli di Benitez mise insieme 104 reti stagionali, record azzurro. Sarri è a 93 grazie alle cinquine contro avversari improbabili in , lasciata prematuramente contro il Villareal, primo vero scoglio…

La fase offensiva non è mai stata un problema anche con un difensivista come Sarri, maturato negli schemi di difesa sempre particolarmente curati nella condizione di panchine scottanti con squadre in lotta per salvarsi.
A Napoli, ha migliorato il rendimento del reparto, che pur sempre accusa 27 gol in 31 partite, media alta, lontana dai numeri che portano allo scudetto.

Senza Pipita il Napoli è imbattuto: 5 vittorie, 2 pari. L’ultima scontta all’Emirate um contro l’ ottobre 2013, e un Napoli-Verona senza Higuain terminò 5-1 con doppietta di Duvan Zapata, allora suo vice.
In questo tempo l’assiduità e la costanza di rendimento dell’argentino ha coperto tutte le magagne. Sopratutto quest’anno quando era nevessario registrare la difesa con 2 di livello inter.

Per Gabbiadini ha l’opportunità di dimostrare che Sarri ha sbagliato a tenerlo in naftalina. Rinunciando alle 2 punte centrali in tante occasioni. E servirà che anche Insigne (11) e Hamsik (7) diano un contributo di gol.
Lorenzo a 12 totali si è già superato. Mai aveva segnato tanto, i gol hanno costretto ha riconvocarlo. L’ultima rete del risale però alla sda col Milan, il 22 febbraio.

Chi è in debito con il gol è . ne ha segnato ‘solo’ 5, 11 in totale l’ultimo un mese fa contro il Chievo.
C’è da ritrovare le polveri bagnate e l’assenza di Gonzalo libererà un po’ tutti dall’obbligo di giocare solo per lui.

Chance anche per Chiriches, difensore di scorta ma anche realizzatore sia in sua in .
Come Albiol a segno a Frosinone.
Il Verona è appuntamento obbligato con la vittoria, sperando nel miracolo a Milano.
Vediamo quanto vale il Napoli, quanto ha inciso sul nale di stagione.