ULTIM'ORA

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:236: parser error : StartTag: invalid element name in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: <center><img style="width: 100.0%;" /></center>]]></skyit:article_text></item><! in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:247: parser error : Premature end of data in tag channel line 1 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: https://sport.sky.it/rss/sport.xml:247: parser error : Premature end of data in tag rss line 1 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 336

Pupillo di Boniek, Preziosi pagò 4mln: ora Piatek lo vuole mezza Europa!

CALCIO: FENOMENO PIATEK, GOL E RECORD FANNO SOGNARE GENOA / SPECIALE

di Leone D’Aquila - “E’ una prima punta moderna che preta il non solo in area di rigore ma che dialoga con gli altri compagni di reparto: è bravo di piede come di testa. Prenderlo a 4 milioni di euro è stato un affare”, aveva detto ad agosto Zbigniew Boniek, presidente della Feder della Polonia nonché membro del Comitato Esecutivo e leggenda vivente del Anni ’80.
Un mese dopo la profezia di Boniek è una sentenza che ha fatto il giro d’Europa alla scoperta dei segreti di quel ragazzo dalla faccia pulita che fa impazzire i portieri ni.

Davide Ballardini lo applaude e se lo coccola con la saggezza di un papà perché adesso la strada diventerà scivolosissima: “adesso Piatek è quello che ti può fare male in un sospiro, da mettere in gabbia dal primo al novantesimo”.

Si scrive Krzysztof Piatek, si legge . Perché l’attaccante polacco del Genoa si prende un record dopo l’altro. Ogni pallone che tocca diventa una pepita d’oro. Che giochi al s oppure a Reggio Emilia nisce sempre allo stesso modo: l’ex attaccante del Cracovia è sempre di più l’eroe a sorpresa di questo primo assaggio della 2018/2019. Così la doppietta di oggi al Frosinone porta il r rossoblu a uno score degno di un top player, roba da fare invidia a CR7 e soci: in campionato ha izzato otto reti in sei partite su un totale di quattordici tiri verso la porta avversaria. Una media forse unica al momento in tutta Europa: in , no ad ora, il polacco ha esultato ogni 61 minuti.

Cosa che diventa ancora più strepitosa (46 minuti) considerando anche il poker di rmati in una sola partita in a agosto col Lecce. Una cascata di per il Genoa che viaggia spedito in campionato e si gode questo gioiello sbarcato sotto la Lanterna con l’etichetta di vice-Lapadula. Invece Krzysztof ha stupito tutti con effetti speciali dal primo , e chi lo vede allenarsi tutti i giorni ha capito che il r perfetto esiste davvero e indossa la maglia del Genoa. E allora quei 4 milioni versati la scorsa estate al Cracovia oggi fanno sorridere.

Perché Piatek vale almeno quattro volte quell’assegno rmato dal presidente Enrico Preziosi, che non ha avuto dubbi quel giorno di maggio a Ibiza quando visionava i lmati di quel 22enne che aveva fatto fuochi d’articio in Polonia: 21 e quattro assist in 36 gare.

Sembrava un azzardo e invece adesso da mezza Europa chiedono informazioni…
Krzysztov tira dritto, lavora tanto e parla poco, poi la domenica si diverte come un matto quando deve esibire il suo repertorio, perché il tipo di Piatek è sempre una sorpresa.