ULTIM'ORA

L’Italia s’è desta? Ventura non può sbagliare, Ciro lucida la Scarpa d’Oro!

C_29_articolo_1181123_upiImgPrincipaleOriz

di Chiara Benigni – Coverciano-Stoccolma-Coverciano-Milano: questo è l’itinerario che porta in Russia!
Ci arriveremo?
E’ l’obiettivo minino e massimo di questo autunno pieno di speranza e ansia, per un ‘impossibile’ flop già dichiarato apocalisse!
Ventura è al 17° mese del mandato, la doppia sfida della sua vita da tecnico si disputerà, venerdì 10 e lunedì 13 novembre… Sui incombe anche la cabala!

Incubo nei presagi del sorteggio Gironi, quando fummo selezionati con la Spagna: oggi realtà dopo lo 0-3 di settembre al Bernabeu, e la Svezia uscita dall’urna spareggi.

E oggi è il primo giorno di ritiro di questa settimana in cui si decide anche l’immagine di tutto il calcio italiano.
Ventura rassicura, il di Belotti, la guarigione di , il talento di Insigne, il ritorno di Verratti e dopo i guai di ottobre, Bonucci forse liberatosi delle ruggini rossonere, sono ciò che serve per un bagno di ottimismo necessario per sfidare gli svedesi. Che senza Ibra non sono dei giganti.

Ciro rassicura: “Sono pronto e a disposizione completa del mister. Aiamo quattro giorni e possiamo gestire tutto meglio. E’ una responsabilità grande giocare questa partita, forse è la più importante della mia carriera. E’ una partita che porta ad una competizione che l’Italia non può mancare”.

L’Italia non manca un Mondiale dal 1958, e la responsabilità per Ventura è enorme nei 180 ‘svedesi’.
“Sappiamo della responsabilità, ma restiamo sereni e prepararla bene al 100% col mister”.

CIRO E LA SCARPA D’. Nel frattempo resta il Re della Scarpa d’ ESM.
Nonostante non sia sceso in campo per maltempo contro l’Udinese, l’attaccante è sempre in vetta con 14 in 11 partite di campionato.
Il giocatore è a 28 punti e precede Albert Prosa dell’FCI Tallinn e Rauno Sappinen del Flora Tallinn, che però hanno 35 gare giocate e 27 complessivi.

Nella top 10 ci sono altri 2 giocatori di Serie A: gli argentini Paulo Dybala e Mauro Icardi, entrambi a 22 insieme a Robert Lewandowski e Nabil Fekir.

Ecco la top 10 completa: 1. Ciro ( 28 punti), 2. Albert Prosa (FCI Tallinn, 27) e Rauno Sappinen (Flora Tallinn, 27), 4. Edinson (Paris Saint-Germain, 26 punti) e Radamel Falcao (Monaco), 6. Lionel Messi (, 24 punti), 7. Gerard Gohou (Kairat Almaty, 23 punti), 8. Mikhail Gordeichuk (BATE Borisov, 22,5 punti), 9. Mauro Icardi (), Paulo Dybala (Juventus), Robert Lewandowski (Bayern Monaco) e Nabil Fekir (Lione) 22 punti.