ULTIM'ORA

Lisbona crocevia, chi sbaglia paga!

url

di Paolo Paoletti - -Napoli è crocevia. Non solo perchè sono in gioco gli ottavi di Champions.
Senza qualificazione e con il quarto posto in campionato al pari di Lazio e Atalanta, Sarri rischia di restare fuori dal podio, tornando indietro rispetto allo scorso anno.
Quindi la tensione è alta, si spera, perchè la faciltà con cui è stata battutà l’Inter può dare alla testa.
La testa. Krol ha spiegato che in campo internazionale passa da lì. Quella testa che troppe volte ha tradito gli azzurri, spingendo l’allenatore a definirli adolescenti, quindi immaturi.
Venerdi scorso per una manciata di minuti il San Paolo ha visto anche Rog. C’era De Laurentis che ne aveva chiesto l’esordio con toni d’accusa.
A dei nuovi, solo Diawarà sarà della partita, e soltanto per lo scadimento di forma di Jorginho.
Adesso tutti spingono Gabbiadini titolare, Sarri farebbe bene e far giocare .
Il Napoli è favorito e deve imporre il proprio gioco senza riserve.
Al dunque emergono i valori tanti cari a Sarri: la rosa del Napoli vale 329,30 milioni. I lusitani la metà: 171,57.
Nessun paragone anche negli ingaggi, quindi il Napoli è favorito e deve vincere!!!
Arriva con morale alto, fin troppo. Numeri che non tradiscono: solo un gol segnato in meno rispetto a quando c’era . Solito peso dei gol subiti – 1 a partita – ma era così anche l’anno scorso. Anzi il ritorno di Albiol ha tenuto la porta inviolata almeno per una volta.
Il invece ha subito col Marittimo la seconda sconfitta stagionale dopo Napoli: 2-1, ma il primo posto è ancora delle Aquile con 20 punti in 12 gare.
Rui Vitòria ne ha di gatte da pelare: Samaris è diffidato, Eliseo Lazio s’è fermato per un mese, Grimaldo è in infermeria dal 1 novembre, mentre Jonas – il bomber – ci ha costruito una casa, in cure dal 27 agosto!
Ciò nonostante i lusitani hanno segnato 27 gol in Liga subendone solo 7, la metà degli azzurri.
Sarri deve recriminare forte: arriva in Portogallo dopo aver buttato la qualificazione al San Paolo, incassando un ridicolo 3-2 dal Besiktas. Reina non ha ancora espiato le sue colpe, anche se contro l’Inter ha evitato un paio di gol.
La sua esperienza può servire per saltare agli ottavi in ma la squadra ha vinto solo 4 volte nelle ultime 12.
In Champions sono diverse le trasferte pesanti: a Londra contro l’Arsenal e a Dortmund col Bo uscì nonostante 12 punti in classifica. Benitez ha ancora mal di fegato.
E stavolta è ancora in corsa perchè Hamsik seppe trovare il colio nel cappello proprio a Istambul, trasferta cominciata malissimo e fatta salva in tremis.
Vitòria non ha un goleador, il miglior realizzatore è Pizzi con 5 gol e 4 .
Popi c’è Mitroglu a 4 ma ne sbaglia almeno 3 a partita.Il cercherà di colmare le lacune con l’urlo dei 65.647.
Nonostante i 13 nazionali, i rossi salgono e scendono nell’ottovolante della consapevolezza: metà media 26,4 anni.
Nel 4-4-2 caro al tecnico s’annunciano: Ederson; Semedo, Luisao (35 anni), Lindelof (cercato da molti), Almeida; Salvio, Pizzi, Fejsa, Cervi; Mitroglu e Guedes.
Logica e buon senso dicono: chi segna prima passa!