ULTIM'ORA

Le rivelazioni del Mondiale: affari da Top 11!

_grouphbelgiumvs15984416_18ec671c

di Paolo Paoletti Jr - Ochoa; Aurier, De Vrij, Manolas, Rojo; Aranguiz, Moussa Sissokho; Perisic, Musa, Jefferson Montero, Origi.
Sono i top 11 usciti dalla prima fase a gironi dei Mondiali.
L’analisi di tutte le partite racconta molte sorprese: gli 11 talenti che si sono in mostra e potranno interessare i club italiani nel corso dell’estate. Validi dai costi contenuti. Vediamo.

1. PORTIERI. In porta il protagonista è stato nettamente il portiere del co Francisco Guillermo Ochoa. Classe ’85 è attualmente svincolato è una garanzia per i club alla ricerca di certezze fra i pali.

2. DIFENSORI. Il miracolo Grecia poggia su Kostas Manolas leader difensivo dell’Olympiakos che a sol anni è già pronto per un salto in . Anche il co ha stupito con un solo al passivo. Il merito è di Hector Moreno che a 26 anni è pronto a lasciare l’Espanyol.
Nell’elenco dei centrali meritano: Stefan De Vrij centrale olandese del Feyenoord classe ’92 e Oscar Duarte protagonista dell’exploit Costa Rica e pronto a lasciare il Bruges.
Gli esterni. Daley Blind è prospetto di alto livello ma costa troppo. Più interessanti Serge Aurier, terzino classe ’92 della Costa D’Avorio che può lasciare il Tolosa e Marcos Rojo, esterno sinistro dell’ e dello ing Lisbona.

3. CENTROCAMPISTI. Due ‘duri’ che sappiano distruggere e ripartire con capacità di corsa sono: Moussa Sissoko centrocampista del Newcastle talento francese e il cileno Charles Aránguiz acquistato e prestato dalla famiglia Pozzo all’Internacional di Alegre, ma un imprenditore brasiliano ha pagato il diritto di riscatto di 8 milioni di euro strappandolo al controllo del club friulano.
Altre due riveni del torneo sono il belga Kevin De Bruyne del Wolfsburg e per completezza tattica il regista Usa Kyle Beckerman, non più giovanissimo, ma in farebbe la sua figura.

4. TREQUARTISTI. Ha brillato il talento cristallino del croato Ivan Perisic esterno del Wolfsburg. A sinistra l’ecuadoreno Jefferson Montero, 24 anni, vuol lasciare il Morelia in co. Il miracolo della Nigeria, ha un grande protagonista in Ahmed Musa, classe ’92, del CSKA di Mosca. Attenzionati Andres Guardado cano del , Victor Ibarbo che con la Colombia si sta rilanciando e Joel Campbell della Costa Rica che, di proprietà dell’Arsenal, pronto a tornare da Arsene Wenger.

5. ATTACCANTI. La vera rivene è il belga del Lille Divock Origi. Classe ’95, ha trovato spazio per l’infortunio di Bentekè. Un affare è anche il cileno Eduardo Var.