ULTIM'ORA

Le Aquile di De Biasi fanno la storia: vittoria e sogno qualificazione!

void(0)-1

di Cocò Parisienne - La Svizzera si è qualificata per gli ottavi di finale di Euro 2016 pareggiando con la per 0-0 che passa il turno da prima nel girone. Pareggio annunciato che conveniva a entrambe!
Ma è l’Albania, 1-0 alla Romania, a fare la . Sadiku al 43′ pt regala la prima ad un Europeo, il , è l’ipotesi di qualificazione tra le migliori terze con 3 punti.
Urla il muro rosso dei delle Aquile, l’Albania non smette di sognare. Al suo primo Europeo, dopo aver perso di misura con la Svizzera ed essersi inchinata solo nel finale alla , la grintosa squadra di Gianni De Biasi ha sconfitto 1-0 la Romania a Lione e ora con i suoi tre punti totali nel gruppo A spera di entrare tra le migliori terze che accederanno agli ottavi. Esce di scena la formazione romena, rimasta all’ultimo posto con un solo punto, e il ct Iordanescu ricorderà amaramente la sua centesima panchina in . A firmare la storica rete decisiva, la prima degli albanesi in una fase finale del torneo continentale, è stato Sadiku, oscuro attaccante del Vaduz, che al 43′ del primo tempo ha battuto di testa l’incerto portiere romeno della Tausanu. E’ fallita quindi la scommessa di Iordanescu, che ha quasi stravolto la formazione rispetto alla partita con la Svizzera, inserendo cinque nuovi giocatori, tra i quali la punta Alibec e l’esterno sinistro Matel al posto dell’infortunato Rat. Popa, Hoban e Stanciu sono invece riammessi come titolari dopo aver cominciato la scorsa partita in panchina. Più ‘conservativo’ De Biasi, che si è limitato a inserire il centrocampista Basha, ex Frosinone e Torino, al posto dello to Kukeli, confidando nel grande cuore dei suoi giocatori, ma trovando anche tanta qualità in uomini come il capitano Memushaj, idolo a Pescara. E’ proprio dal suo piede che è partito il cross su cui Tausanu ha balbettato, consentendo una fa deviazione di testa a Sadiku per il che ha cambiato la della partita.