ULTIM'ORA

Le 10 ‘verità’ di ADL e Sarri: l’anticalcio e il calcio!

Sarri-e-De-Laurentiis

di Paolo Jr Paoletti - A cavallo di -Bologna le parole di (prima) e Sarri (dopo) fanno capire chiaramente chi capisce e fa calcio e chi è l’anticalcio!
Leggete.

.
1. “Una clausola anche per Milik? Di lui non parlo perché sono scaramantico. Higuain era un bravissimo campione, non valorizzato al come lo è stato qui a .
2. “Vedo come Sarri prepara le partite: con Benitez erano in cinque, adesso sono in dodici”.
3. San Paolo vuoto? Facciamo un campionato a 10 squadre e gli stadi sarebbero sempre pieni”.
4. “Mai più al San Paolo? Le partite si vedono così bene sul televisore rispetto alla nostra tribuna autorità, dove non si vede nulla: per me è una grande sofferenza. Poi da quest’anno devo riprendere la mia strada che riguarda il e la televisione, a livello inter. Il e il calcio fanno sognare, due cose che mi rapiscono”.
6. “E’ chiaro che io vorrei vincere lo ogni anno ma siamo in 20 squadre, così come vorrei vincere la Champions ma anche lì ci sono molte squadre. Però è importante anche saper fare spettacolo e io credo che la scelta di Sarri e le scelte sul mercato estivo faranno in modo che la stagione del sia divertente e coinvolgente”.
7. “Nuovo spirito? Noi quest’anno abbiamo due squadre, tutti giocano per il gruppo e non per il singolo. Vedo come Sarri prepara le partite, niente è lasciato al caso, viene preparato al massimo e questo mi fa molto piacere.
8. La gestione graduale dei nuovi acquisti? Alcuni dei nuovi sono arrivati alla ne del mercato, Sarri non ha potuto lavorare molto con loro, chiaramente se il mercato iniziasse ad aprile sarebbe diverso”.
9. “San Paolo e : abbiamo incassato di più nella prima gara di quest’anno rispetto a quella dell’anno scorso. Dipende anche da che partite si fanno, se iniziassimo a fare campionati a 10 squadre gli stadi sarebbero sempre pieni. Da quando sono qui non ci sono mai stati più di 6mila abbonati e questa cosa è anche positiva perché non obblighiamo la gente a venire a vederci ma deve venire solo se la squadra affascina e diverte.
10. “Il ha 4 milioni di tifosi, non voglio parlare solo dello stadio ma anche dello stadio virtuale. La partita si vede bene in e lo dico contro il mio interesse”.

SARRI.
1. “Abbiamo tenuto in vita un avversario già battuto, poi abbiamo preso gol. Nel nale abbiamo fatto bene di nuovo per fortuna”.
2. “Milik non si può paragonare a Higuain, deve fare la sua strada. E’ l’ultima cosa che deve passargli dalla testa anche se ha qualità enormi”.
3. “Gabbiadini si risolleverà”.
4. “Primo posto? Mi scappa da ridere, devono giocare ancora tutti. Oggi avevamo lasciato in vita degli avversari che avevamo già battuto, poi abbiamo preso quel gol. Fortunatamente nel nale abbiamo fatto bene di nuovo. Per quanto creato, il risultato è meritato”.
5. Milik-Higuain? E’ un paragone che mi riuto di fare, perché Milik ha 22 anni e viene dall’Olanda, dove il campionato è sicuramente più semplice del nostro. Non è giusto compararlo all’attaccante centrale più forte al mondo. Milik deve fare la sua strada, ha qualità enormi sia dal punto di vista tecnico che da quello umano. Paragonarsi a Higuain è l’ultima cosa che deve passargli per la testa.
6. “Esterni bassi? Il loro ingresso davanti è una scelta che abbiamo fatto dall’inizio e col nuovo gioco senza Higuain.
7. “Rosa ampia… In certe zone di campo la rosa ci dà possibilità di scelta e allo stesso livello, in difesa per esempio non può accadere ancora. Stiamo lavorando su Maksimovic, ma anche su Giaccherini e Rog, che sta lavorando anche sulla lingua. Bisogna avere pazienza per questi giocatori”.
8. “Stasera abbiamo provato una soluzione diversa con centrale”.
9. “Gabbiadini? Si risolleverà il giorno che farà una doppietta. In questo momento è anche un po’ in rido di condizione, ma è normale per lui. Aveva fatto tre bei movimenti nel primo tempo e non era stato servito. Uscirà dal campo sorridente appena segnerà due gol”.
10. ? Basta che sia presente in società, in altri modi, non interessa che sia allo stadio”.