ULTIM'ORA

La ‘Paranza della Bellezza’ cambi status quo alla delinquenza minorile: musica, cinema, calcio, sociale!

rione-sanita

di Paolo Paoletti - La ‘paranza’ è una barca, piccola barca da pesca che, in coppia, tira le reti nei fondali bassi, dove si pescano soprattutto pesci piccoli. La lingua napoletana ne gratica la funzione di raccolta e vendita di fresco del fo!

Negli anni il termine è stato usato per indicare il gruppo di fuoco di un’organizzazione criminale: le paranze, squadre di azioni per le ‘stese’, intimidazioni che terrorizzano alcuni eri di Napoli.

La “paranza dei bambini”, nell’accezione camorristica, restituisce la fedele immagine di pesci-bambini talmente piccoli da poter essere fritti e consumati all’istante. Proprio come i baby boss e i baby killer.

I ragazzini della Paranza esistevano già negli anni ’60, come ha mostrato Francesco Patierno in Camorra: n da piccoli intenti ad arrangiarsi con rapine e spacci, adattandosi ad una vita pre-denita, da mamme con dozzine di gli, bocche da sfamare, condizioni saniie iperboliche. Malasanità innanzitutto mentale.

Gioventù bruciata, raccontata da Roberto Saviano nella ‘Paranza dei bambini’, libro diventato testo teatrale e poi lm, diretto da Claudio Giovannesi, vincitore dell’Orso d’argento per la sceneggiatura a Berlino 2019.

Ma a Napoli, c’è anche un altro tipo di paranza: ‘La paranza della bellezza’, titolo che Luca Rosini ha dato al suo documenio in onda il 20 febbraio alle 23.30 su Rai2. di persone che cercano di cambiare uno status quo, impegnate nella riscoperta del patrimonio culturale, nella musica e nel sociale in uno dei eri simbolo di Napoli, Rione Sanità.

Alcuni sono educatori, altri lavorano nel ere come guide turistiche, altri sono semplici cittadini: bambini e , che desiderano il riscatto sociale.
E’ attraverso il loro sguardo si scopre che la bellezza può divene uno strumento per cambiare la vita delle persone.

La Cooperativa ‘La Paranza’, per esempio, creata per rendere accessibili ai turisti le antiche Catacombe e le bellezze del ere. Oppure l’Orchestra ‘Sanitansamble’, progetto di formazione alla musica per bambini e ragazzi.
E poi il teatro, uno strumento di liberazione individuale che rende i protagonisti al di là delle differenze sociali, nel centro educativo ‘Sane Stelle’: laboratori di espressione artistica e creativa anche contro l’assenteismo scolastico.

Il docu-lm è una produzione Rai2 nel sto di “Creative memory: the past meets the future”, progetto cui Rai2 partecipa in collaborazione con Copeam (Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo), Asbu e altre 12 televisioni del mediterraneo.

Una coproduzione nazionale che diffonde storie di che cambiano i loro territori attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale.

Loro va la stima ed il sostegno per adesso morale di A.C.Napoli’26 ASD, domani pronta a scendere in campo con una nuova scuola dai 10 a16 anni, in partnership pedagogica con scuola elemene e media ed il biennio della superiore, tre materia per sentirsi cittadini del mondo (inglese, tecnologia, competenze emotive), il come strumento di crescita personale e meritocratico per talenti da mettere al servizio della collettività.

La paranza dei bambini può e deve tornare ad essere simbolo di reti buttate al largo per raccogliere gioventù, , vita. Come i Marinai del fo che del azzurro hanno fatto una eccellenza!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply