ULTIM'ORA

La notte del Destino: 6-1, Barça ai quarti!

sergi.roberto.barcellona.psg.festeggia.2016.2017.750x450

di Carmen Castiglia - Il sogno sembra spegnersi al 62′, quando il 20° gol in Champions di Cavani zittisce il Camp Nou.
Invece no perchè il calcio è incredibile solo per chi lo conosce e lo sa vivere!!!
Profeta o cos’altro, Luis Enrique l’aveva detto alla vigilia: “Il Barcellona può fare sei gol al ”.

Dall’88° infatti succede , fino all’epilogo leggendario: 6-1 per il e lo 0-4 dell’andata diventa un ricordo utile solo per definire ‘Eroes’ i catalani.
Nessuno aveva mai ribaltato nella della Champions un 4-0, nei 5 precedenti!!!|
Cosa riuscita in un campo da paura, ad una squadra pregna di esperienza, zeppa di , nonostante un allenatore che ha già detto addio!

Luis Enrique, avrebbe dovuto capire al vantaggio dopo meno di 3 minuti: pallonetto di Suarez su un superficiale Trapp.
Il si schiera per una partita difensiva, schiacciato da e compagni e sopra dal muro dei 90.000 del Camp Nou, ma in uno dei rari spunti di Draxler nel primo tempo reclama un rigore (possibile) per fallo di mano di Mascherano.

Il primo tempo passa senza altri sussulti, ma al 40° Iniesta sfonda a sinistra saltando Marquinhos e trova il gol, anzi l’autogol di Kurzawa sul tacco verso la porta.
Un 2-0 che rianima il Barcellona, che centra il tris al 50° su rigore con .

A questo punto, manca una sola rete per la remuntada e il si scuote.
Cavani colpisce un palo clamso in contropiede e al 62′ non sbaglia sulla sponda di Kurzawa: 3-1.

finito?

No perchè adesso si gioca alla garibaldina: le squadre concedono occasioni sulle ripartenze e Di Maria, entrato dalla panchina, spreca il match point! Inqualificabile perche dall’88′ Neymar concretizza l’impossibile: gol-gol, prima con un calcio di punizione e poi su rigore calciato al 90° (fallo dubbio di Marquinhos).

Le leggende, si sa, sono incredibili è Sergi Roberto al 5′ di recupero quando tutti stanno per andare a casa con amarezza infinita, firma una pagina indimenticabile della del calcio e del : 6-1, Barcellona ai quarti!

DECISIVI.
Neymar 8. Dopo il gol di Cavani si è isolato a sinistra, sconsolato. Poi il fenomeno che è in lui ha riacceso il Camp Nou con una punizione all’incrocio dei pali. Glaciale dal dischetto poco dopo, firma l’impresa più degli altri.
Sergi Roberto 7,5. Mandato dal Destino: entra al posto di Rafinha, cambio difensivo, fa esplodere il Camp Nou al 95′ con una rete che rimarrà nella per sempre.
6,5. Il timbro lo mette dal dischetto, ma non è lui l’uomo copertina.

Cavani 5,5. Fa il suo segnando il 38° gol stagionale dopo aver colpito un palo. Sulla coscienza si porta il gol divorato davanti a Ter Stegen due minuti dopo: al match point fallito è seguito il disastro!
Marquinhos 3. Sbaglia , incubo già dopo pochi secondi. Protagonista negativo anche nel raddoppio catalano.
Rabiot 3,5. Irriconoscibile. Perde tantissimi palloni e vaga per il campo.

Emery 3. Essere eliminati partendo dal 4-0 è umiliante. Farlo avendo pure segnato un gol, ma subendone 6 è inqualificabile. Il poteva far male in contropiede ma in campo è andato un gruppo di disorientati, svagati, turisti. E la colpa è sua.

TABELLINO. BARCELLONA- 6-1 (and. 0-4)
Barcellona (3-3-1-3): Ter Stegen 6; Mascherano 6,5, Piqué 6,5, Umtiti 6,5; Rakitic 6,5 (39′ st André Gomes sv), Busquets 7, Iniesta 7,5 (20′ st Arda Turan 6,5); 6,5; Rafinha 6,5 (31′ st Sergi Roberto 7,5), Suarez 7, Neymar 8.
A disposizione: Cillessen, Alcacer, Jordi Alba, Digne.
Allenatore: Luis Enrique 8!

(4-2-3-1): Trapp 3; Meunier 4,5 (48′ st Krychowiak sv), Marquinhos 3,5, Thiago Silva 4,5, Kurzawa 4,5; Rabiot 3,5, Matuidi 4,5; Lucas 4 (10′ st Di Maria 4,5), Verratti 5, Draxler 5 (30′ st Aurier 4,5); Cavani 5,5.
A disposizione: Areola, Kimpembe, Pastore, Ben Arfa.
Allenatore: Emery 3!

Arbitro: Aytekin (Germania) 6
Sotto accusa dai francesi, Graziano Cesari analizza i 2 concessi al Barcellona: “Primo rigore ineccepibile e secondo ancora di più. Sul primo l’intervento di Meunier è molto scomposto su Neymar che può giocare il pallone. L’arbitro in tà inizialmente non lo vede e dice al brasiliano del Barcellona di rialzarsi. E’ l’addizionale a fargli noe l’errore e a indurlo a fischiare il rigore. Anche il secondo c’è: l’intervento di Marquinhos è ingenuo. Il difensore del colpisce sul polpaccio Suarez. Fallo netto.

Marcatori: 3′ Suarez (B), 40′ aut. Kurzawa (P), 5′ st rig. (B), 17′ st Cavani (P), 43′ st Neymar (B), 46′ st rig. Neymar (B), 50′ st Sergi Roberto (B)
Ammoniti: Piqué, Busquets, Rakitic, Neymar, Suarez (B); Matuidi, Draxler, Cavani, Marquinhos (P)