ULTIM'ORA

La Goggia punta l’oro: mercoledi (3 italiane) libera femminile. Il punto.

Pyeongchang Olympics Alpine Skiing

Ansa - Cresce l’attesa per la discesa libera femminile dei Giochi Opici di Pyeongchang (in programma mercoledì ore 3 ne) e l’azzurra So Goggia si candida per un ruolo da protagonista. Nella prova odierna è giunta seconda, con un distacco di otto centesimi dalla svizzera Stephanie Venier. Terza la statunitense Lindsay Vonn, atdata di 35 centesimi. Le altre azzurre: 11/a Nadia Fanchini, 17/a Johanna Schnarf, oltre la ventesima posizione Brignone e Marta Bassino. Martedì ultima prova all’Jongseon alpine centre. “Faccio la mia discesa tranquilla – ha commentato So Goggia – e se arriva la medaglia sono nta, altrimenti rimarrò So Goggia. Ho provato a studiare un paio di linee nuove ma ho commesso qualche errorino. Andrò in gara seguendo la mia tattica e solo tagliato il traguardo mi girerò verso il tempo”.

Nel pattinaggio la coppia di danza Anna Cappellini-Luca Lanotte è quinta in classica dopo la prova di corto con il punteggio di 76,57. In testa i canadesi Tessa Virtue e Scott Moir (83,67) davanti ai francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron (81,93) e agli statunitensi Madison Huell e Zachary Donohue. Undicesimo posto per gli altri azzurri Charlene Guignard e Marco Fari (68,16).

Per il salto, infortunio a Davide Bresadola, caduto nella prima manche della gara dal trampolino HS140 di Alpensia, che si è procurato una ferita lacero-contusa al gomito sinistro suturata con 15 punti.
E’ in duio la sua partecipazione alla prova a squadre.

In giornata, è inoltre attesa la decisione sulla formazione per la Team Sprint di fondo che si svolgerà mercoledì (ore 11 ne): in lizza per afncare Federico Pellegrino ci sono Dietmar Noeckler e Francesco De Fabiani.

Inne, per il biathlon la squadra azzurra promette battaglia in vista degli appuntamenti opici: “Il nostro forte è la gara a squadre – ha detto Dthea Wierer, ospite a Casa – e nella staffetta daremo il massimo. Sappiamo quale è il nostro valore, lo vogliamo dimostrare”.