ULTIM'ORA

La Cina è lontana… stop ai soci di Li?

HanLi.YonghongLi.Fassone.Milan.2017.750x450

di Nina Madonna - La Cina s’allontana ed il Milan va in fibrilne! nei gionri che portano al , il primo tra , anche se Suning e Li sono situazioni molto diverse sopra per il Congresso.
Il 18 ottobre, si terrà il Congresso del partito comunista cinese, per nuove restrizioni agli investimenti all’estero.
Blocchi che non riguardereero Suning e l’, ma i del Milan.

IN BALLO 200 MILIONI. Secondo Libero il cinese imporrà agli investitori della cordata Yonghong Li di far rientrare in Cina i investiti. Circa 200 milioni di euro, arrivati dai fondi Huarong e Haixia. Si creeree un buco pesante nelle casse del club, già sotto pressione per restituire il debito con Elliott. Proprio il Fondo Elliott diventeree il nuovo proprietario del Milan se Li non troverà nuovi finanziatori. Passaggio di mano che innescheree una nuova cessione.

NO USA. Forbes, autorevole rivista economica americana, ha espresso molti dui sulla solidità di Yonghong Li ritenendo improbabile che la ricerca di nuovi soci vada a buon fine, perché non c’è l’affidabilità che possono vantare altri club come , Manchester e Paris Saint-Germain. Con questa tesi la ‘Rossoneri Sport Investment’ nuova società che ha preso in carico il club negozia da una posizione di grande debolezza.
Questa situazione di per sè difficile, guarda con ansai ai risultati del campo: il seguito in il mondo sarà decisivo anche per le sorti della società e Montella sa a cosa va incontro.
Vero Fassone?