ULTIM'ORA

Koulibaly, tra i migliori d’Europa, guarda al Chelsea!

Kalidou-Koulibaly-Chelsea

‘Strength in numbers’ in NBA i Golden State Warriors certicano così il proprio dominio sul parquet!
concetto che si adatta bene anche al di Sarri: 8° di la in questo avvio di , 200 gol in Serie A sotto il tecnico toscano.

La forza degli azzurri s’attacca a -Mertens-Insigne ma i numeri parlano anche di una difesa efcace, capace di blindarsi soprat quando l’asticella si alza. Dalla scontta contro la a ottobre dello scorso anno la squadra di Sarri ha collezionato 8 vittorie, 2 pareggi, 1scontta con l’, incassando solo 9 reti.

TOP EUROPEO. Protagonista indiscusso di questo invidiabile score è Kalidou Koulibaly. La scorsa stagione il senegalese si è messo in mostra, quest’anno sta gradualmente arrivando la consacrazione: al di là dell’efcacia anche nelle proiezioni in area avversaria (due gol contro Lazio e Cagliari), il 26 azzurro è il vero perno della retroguardia, sia in fase di copertura (decisivo soprat negli uno contro uno) sia nell’uscita col pallone, facendosi sempre trovare al posto giusto per consentire al terzino o al centrocampista davanti a lui lo scarico, rendendo così più semplice uscire dal pressing avversario e organizzare la manovra da dietro.

Testa, sico e tecnica, i numeri di questo avvio di stagione sono tutti dalla sua parte: superati Bonucci, Chiellini e Manolas, Koulibaly si è imposto come il miglior centrale della Serie A ma non solo, anche a livello europeo è dif trovare difensori più in forma del senegalese al momento. Per trovare chi stia viaggiando sullo stesso livello di rendimento bisogna andare in Spagna, più precisamente a Madrid. Sergio Ramos in questo momento rappresenta l’eccellenza di questo mestiere, la sua abilità nell’uno contro uno compensa qualche pecca nei movimenti di linea e la sua impressionante efcacia sulle palle inattive (soprat in area avversaria) lo rendono una minaccia sotto tutti punti di vista per i rivali di turno.

In casa Real la potenza dello spagnolo, l’Atletico risponde con la personalità e l’enza di Diego Godin: la scivolata è uno dei marchi di fabbrica, ma nel suo repertorio spiccano sicuramente precisione e autorità nel guidare la linea, enza nell’uscita col pallone (si veda la rouleta fatta senza timore contro il Barcellona nell’ultimo turno di Liga) e in generale la garra tipica del Cholismo che spesso intimorisce gli avversari. Presto per dire che Koulibaly abbia già raggiunto in termini di valore due giocatori di questa caratura, guardando invece lo stato di forma in questo avvio di stagione il rendimento del senegalese si attesta a livelli da top europeo e non stupisce quindi che le big straniere non gli tolgano gli occhi di dosso: su tutti il Chelsea, che sogna di arricchire il reparto difensivo con lui e già in estate aveva effettuato alcuni tentativi. Offensive tutte rispedite al mittente da De Laurentiis, forte dell’assenza di una clausola rescissoria nel contratto di Koulibaly (scadenza 2021): il prezzo lo fa il , che valuta il giocatore non meno di 60-70 milioni di euro. Non c’è però volontà di lasciarlo partire comunque, non prima di aver mantenuto una promessa: patto in estate, e Koulibaly insieme no alla ne dell’anno per inseguire il sogno del titolo.