ULTIM'ORA

Kempes condanna Higuain che fugge in Ohio!

higuain-cile-argentina-752x440

di Paolo Paoletti - Ennesima delusione: Gonzalo , raccontano i giornalisti argentini, ha pianto per un’ora nello spogliatoio dell’, i compagni non riuscivano a sollevare Pipita con il morale a pezzi. L’attaccante ha deciso di non tornare a casa con il resto della squadra, per raggiungere Federico in Ohio, dove il fratello maggiore gioca il campionato americano MLS.
Per , terza nale persa in 3 anni ed in tutte e 3 le gare pesano errori decisivi proprio dell’attaccante del .
del rientro a casa?

Parole pesanti nei suoi riguardi le ha dette una gura mitica nella storia della Seleccion: “Lo vedo tutte le settimane in Italia e sono davvero felice quando fa benissimo, però poi quando gioca con l’ viene voglia di prenderlo per il collo. Purtroppo, nei momenti in cui la Seleccion ha più avuto bisogno di lui, ha fallito”. L’accusa lucida e circostanziata è di Mario Kempes, eroe dell’ Campione del MOndo 1978!

Anche Pipita ha fallito la sua terza nale in 2 anni: a Rio, 2 volte il Cile in Copa America…
Momento drammatico a livello emotivo, che spiega perchè una Nazionale così dotata come l’ diventi così fragile nei momenti decisivi.

La rivoluzione è stata aperta dalle dimissioni di Messi, molti altri sono pronti al lasciare spazio al rinnovamento.
Tata Martino dovrebbe dimettersi, sarà sostituito.
Servono nuove generazioni radicate al calcio argentino: uno dei problemi, forse il più serio, è la mancanza di identità: caratteristica che ha permesso al Cile di alzare la Copo d’Oro nel Centenario e anche l’anno scorso.
La lotta di potere per la poltrona di presidente , dopo la di Julio Grondona, ha penalizzato pesantemente anche la Nazionale. Assurdo che una squadra con tanto talento non sia mai riuscita ad alzare un trofeo, fallendo per almeno 4 volte la gara decisiva.
Come tornerà Gonzalo a , dirà addio anche lui alla Seleccion?
Come nirà la trattativa per il con ? Il fallimento albiceleste travolge anche lui: offuscata l’immagine, clausola impossibile da pagare, offerta di prolungamento ridottasi a 6,5 milioni….
E’ certo che deve essere al centro del progetto tecnico per dare il meglio, non regge la pressione della concorrenza come avviene con Aguero, deve avere la squadra che gioca tutta per lui, come a .
In è consacrato dai 36 gol segnati no a maggio scorso: come andrà nella stagione che sta per cominciare?
Tanti nuovi dubbi che Maurizio Sarri dovrà affrontare e risolvere.
Se…