ULTIM'ORA

Juve fuori,0-0: allo Stadium tornerà il Benfica!

juve-benfica-0-0

di Paolo Paoletti – Otto munuti di recupero e 15′ in 11 contro 9 non sono bastati: la Juve esce dall’ League, il Benfica tornerà allo Stadium per la sua seconda finale consecutiva.
Dall’ esce male tutto il calcio no: 3 spagnole, una portoghese nelle due finali di Coppa. Ne risentirà anche il ranking …tempi duri per chi ha speculato come tutti i presidenti di serie A. CI rimettono solo i tifosi, sopratutto quelli della Juve, beffati da un Benfica che è un grande club europeo ed una grande squadra che ha saputo tenere testa a chi domina la serie A da 3 anni. Figuriamoci!

rifiutò i consigli di , non ha saputo fare meglio contro i campioni del portogallo. Fresco il 33° titolo, le Aquile di Lisbona sono la Juventus lusitana.
Si è visto: coraggio, talenti, temperamento e personalità: Gaitan, Garay, Luisao…sono tanti i giocatori del Benfica che farebbero bene da noi.
Ha fatto bene ai portoghesi l’infuocata vigilia, attizzata da polemiche senza frontiere contro l’ e Platinì.

L’arbitro non ha fatto benissimo ma senza errori eclatanti. Ha espulso 2 del Benfica e Vucinic.
Il Benfica arriva in finale imbattuta, la Juve ha perso la qualificazione in Portogallo. Il di a ha fatto la differenza.
deve pensare come la Juve affronta queste partite dentro o fuori. Uscì giocando bene anche dalla Champions. Non è bastato ieri, non bastò allora.

Nessuno avrebbe scommesso sullo 0-0, la Juve dei record non ha trovato il necessario. Tre occasioni nel primo tempo, solo casino nel secondo. Osvaldo invero era riuscito a metterla dentro ma l’assist di Pogba era viziato da netto fuori gioco.
A testa bassa fino alla fine, l’1-2 dell’andata non si ribalta.

L’ saluta anche l’ League, avanza il Benfica difendendo lo 0-0 dello Stadium.
La squadra di dal 67′ in superiorità numerica per l’espulsione di Perez, avrebbe dovuto fare di più!
Il rammarico si specchia nel realismo: per vincere in serve ben altro: Juve, e Milan sono ciò che la serie A propone.
Il Benfica è in fondo a tutte e 4 competizioni cui ha partecipato: campionato vinto, in finale di league, Coppa portoghese, Coppa di portoghese. La differenza e che ha saputo arrivare in fondo anche oltre i confini nazionali.

Il prossimo anno la nostra novità sarà la . Vedremo.

TABELLINO. JUVENTUS-BENFICA 0-0 (and. 1-2)
Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci (28′ st Giovinco), Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (34′ st Marchisio), Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente (33′ st Osvaldo). A disp.: Storari, Barzagli, Padoin, Vucinic. All.:

Benfica (4-2-3-1): Oblak; Pereira, Luisao, Garay, Siqueira; Amorim, Perez; Markovic (41′ st Sulejmani), Rodrigo (24′ st Almeida), Gaitan (31′ st Salvio); a. A disp.: Artur, Jardel, Cavaleiro, Cardozo. All.: Jorge

Arbitro: Clattenburg (Ing)
Ammoniti: Asamoah (J), Rodrigo, Perez, Oblak, Salvio (B)
Espulsi: 22′ st Perez (B) per doppia ammonizione, 44′ st Vucinic (J) e Markovic (B) per comportamento antisportivo a bordo campo