ULTIM'ORA

Juve, espugnata Siviglia ma non basta!

++ Calcio: Champions; 3-1 al Siviglia, Juve agli ottavi ++

di Antonella Lamole - Poco spettacolo, ma la sostanza è arrivata: 3 punti e qualificazione agli ottavi. prima distratta poi cinica e concreta e a Siviglia per una vittoria importantissima, altro mattoncino per una grande stagione.
L’obiettivo vero e realistico in Eurtopa sono i quartyi di finale, entrare tra le prime 8, come il monte ingaggio segnalato da Conte reclama.
La strada verso Cardiff invece è molto difficile.

Nel momento di massima difficoltà, sotto di 1 , la squadra ha reagito di gruppo, vera forza di questa che ha lottato mettendosi alle spalle anche le assenze di Higuain e Dybala.

La vittoria al Sanchez-Pizjuan è un nuovo punto di partenza, consapevolezza che è il momento richiesto dalla storia.
Serviva fiducia e il 3-1 in Spagna l’ha data. Ma…
E’ stato necessario l’uomo in più per prendere in mano il gioco. Il tanto possesso palla (66%-34%), non portava da nessuna parte.
Un problema che Allegri deve risolvere perché la Champions non è la Serie A.

Il gap con le altre big è ancora ampio, nonostante Higuain e Pjanic frenati dall’impianto di gioco bianconero. I risultati danno ragione ad Allegri, ma è evidente che non fila liscio. La stagione procede da programma e c’è la possibilità del primo posto anche nel girone.
Meglio dello scorso anno quando proprio il Siviglia tolse il primato, decidendo che fosse il l’avversario agli ottavi.
Vediamo stavolta.

NUMERI
• La ntus non subiva un in Champions nei primi 10 minuti di gioco dalla finale del 2015 vs il (Rakitic al 4′).
• Il Siviglia ha segnato con il primo e unico tiro nello specchio in questo match.
• La ntus ha sempre subito nelle ultime cinque trasferte contro avversarie spagnole (incluso oggi).
• Secondo dopo 16 gare per Nico Pareja, che non segnava in Champions questa dal settembre 2006 (Anderlecht-Lille, era il suo esordio).
• L’ultima espulsione di Franco Vázquez risaliva al dicembre 2015 in Coppa contro l’Alessandria.
• I in 40 gare di Champions per Claudio Marchisio, che non segnava nella competizione dal febbraio 2013 (vs Celtic).
• La è il club no che ha trasformato più nella moderna Champions (17), superato il Milan (16).
• Marchisio è il quarto no a segnare un rigore per la ntus nella moderna Champions, dopo Del Piero, Amoruso e Inzaghi.
• Moise Kean è il primo giocatore nato nel 2000 a giocare un match di .
• Secondo in Champions per Leonardo Bonucci: il primo risaliva all’ottobre 2012 contro lo Shakh Donetsk.
• La ntus si qualifica agli ottavi di finale per l’ottava volta nelle ultime 10 partecipazioni in .
• Seconda vittoria in terra spagnola nei gironi di Champions su 10 gare (4 pareggi e 4 sconfitte). L’ultima il 2-0 col Real al Benabeu nel 2008.

Nell’altra gara del girone H, il Lione a Zagabria ha battuto la Dinamo Zagabria 1-0, rete di Lacazette al 27′ st.

Classifica del gruppo H
ntus 11
Siviglia 10
Lione 7
D.Zagabria 0

Prossimo turno, 7 dicembre: Lione-Siviglia ntus-Dinamo Zagabria.

BONUCCI. “Abbiamo raggiunto il primo obiettivo stagionale, ora pensiamo al campionato”: Leonardo Bonucci commenta la qualificazione agli ottavi conquistati anche con un suo . “Dobbiamo vincere anche contro la Dinamo Zagabria, nel calcio non c’è niente di scontato. Sapevamo che qui a Siviglia sarebbe stata difficile, hanno segnato al primo tiro ma siamo stati bravi a reagire e a pore a casa la qualificazione. Loro una volta rimasti in inferiorità ci hanno chiuso tutti gli spazi, noi abbiamo fatto fatica a trovare qualche giocata ma fortunatamente il mio sinistro ci ha dato un mano. In Champions tutte le partite sono difficili sapevamo che questo match sarebbe stata il crocevia della stagione. Raggiunto il primo obiettivo stagionale, ora dobbiamo pensare al campionato dove dobbiamo continuare a mantenere o a migliorare il distacco che abbiamo”.

GLI ALTRI.
Cska Mosca-Leverkusen 1-1 (giocata alle 18)
Monaco-Tottenham 2-1
Dortmund-Legia 8-4
ing-Real Madrid 1-2
Copenaghen-Porto 0-0
-Bruges 2-1