ULTIM'ORA

Siviglia povero, Conte e Benitez si vince così!

siviglia-benfica-4-2

di Antonella Lamole – Con un o nettamente inferiore a quello di e ed un fatturato che non supera gli 84 milioni di euro, stridono le parole e le richieste di Antonio e Rafa Benitez.
chiede 100 milioni per fare una Juve competitiva in . Benitez rompe da mesi con l’alibi del fatturato per giustificare i suoi errori: come è possibile che il da 130 milioni di incassi si faccia eliminare da un Porto povero e l’ League la vince chi ne fattura appena 80…?

Per vincere e migliorarsi in , il Siviglia dimostra che non è indispensabile fare follie come Real Madrid e Paris Saint Germain.
Una gestione competente e accurata di anno in anno è capace di accumulare soldi per il o e vittorie per essere leader in .

Non qualificatasi durante la Liga il Siviglia ripescato dalle esclusioni di Malaga e Rayo Valleano, l’ League j’ha addirittura vinta.
I dirigenti andalusi hanno saputo operare al meglio sul mercato responsabilizzando i giocatori rimasti come Ivan Rakitic – in scadenza 2015 – e Federico . E piazzato colpi importanti a costi nuti rivelatisi decisivi.
Carlos Bacca e Kevin Gameiro costati 7 milioni l’uno non hanno fatto rimpiangere Negredo. Vitolo ha sostituito al meglio Navas.
Ma è sui prestiti che Ramón Rodríguez Verdejo, detto ‘Monchi’, direttore sportivo del club ha fatto il miracolo: Stephan Mbia, Daniel Carrico, e Nicolas Pareja prestiti da QPR, Reading e Spartak Mosca sono l’ossatura della squadra che ha garantito ad Unai Emery un gioco micidiale nelle ripartenze verticali.

Una favola quella del Siviglia, ancora trionfatore.
La squadra del capoluogo andaluso si è imposta nella seconda competizione europea battendo il Benfica nel terzo trionfo della sua storia, in testa alla classifica della Coppa con , e Liverpool. Sette anni fa aveva vinto ancora ai rigori contro l’Espanyol.

Di quel Siviglia oggi non c’è più nessuno. rimasta neanche l’ombra. I debiti hanno costretto a cessioni sanguinose di anno in anno.
Terribile il 2012-13: Alvaro Negredo e Navas passati al Manchester per 25 e 20 milioni di euro; Jeoffrey Kondogbia questa estate per 20 al Monaco e anche il centrocampista Gary Medel è finito al Cardiff per 13 milioni. Mentre Luis Alberto ha scelto il Liverpool per 8 milioni.

Ripartito proprio dai problemi di o, i Sevillistas hanno saputo scegliere colpi importanti. E il Siviglia è tornato a vincere.
e Benitez si facessero un esame di coscienza: Marotta non dve imparare niente da nessuno, certamente Bigon e De Laurentis non sono all’altezza dei grandi talent del mercato.
Però qualcuno ci spiegasse perchè Diego, Thiago e Principito Sousa scartati malamente da e sono in finale di Coppa dei ?