ULTIM'ORA

Juve, 145mln: scudetto ingaggi! Il Napoli sale a 95…

Cattura-1

di Nina Madonna - I numeri nel calcio dicono tutto? No, fanno capire molte cose.
Dal calcio appena concluso, i club ni sono tornati alle spese pazze, tante che la serie A chiude sotto il miliardo di investimenti per i cartellini calciatori, dietro solo alla League.
Lievitati anche gli stipendi: monte ingaggi complessivo a quota 985, con un aumento di 103 milioni rispetto ad un anno fa.

Con gli allenatori, la storia non cambia molto trovando al primo posto Massimiliano Allegri con i suoi 5 milioni, a seguire Spalletti con 3, De Boer con 2,5, Montella con 2,2, Sousa e Mihajlovic con 1,5 e poi Sarri al sesto posto con 1,4 milioni.

Gli ingaggi calciatori restano la voce dominante dei societari al pari dei diritti televisivi che per quasi tutti sono la prima risorsa di entrata senza la quale il calcio in non esisteree!

Come racconta La Gazzetta dello i costi giocatori spiegano anche la classifica e le previsioni sulla stagione appena cominciata.

Se la rosa del neopromosso Crotone costa ‘appena’ 14,5 milioni come si fa a non dire che i calabresi non sono attrezzati per la serie A?
La , infatti, per gli stipendi dei calciatori spende 10 volte il Crotone: ben 145 milioni e si spiegano anche così i 5 scudetti consecutivi.
Ecco come:
7,5 (scadenza 2020)
Pjanic 4,5 (2021)
Khedira 4 (2019)
Buffon 4 (2018)
Bonucci 3,5 (2020)
Marchisio 3,5 (2020)
Dani Alves 3,5 (2018)
Mandzukic 3,5 (2019)
Chiellini 3,5 (2019)
Dybala 3 (2020)
Hernanes 3 (2018)
Cuadrado 3 (2017)
Alex Sandro 2,8 (2020)
Benatia 2,8 (2017)
Lichtsteiner 2,8 (2017)
Barzagli 2,5 (2018)
Evra 2,5 (2017)
2 (2019)
Pjaca 1,8 (2021)
De Ceglie 1,7 (2017)
Asamoah 1,6 (2017)
Sturaro 1,5 (2020)
Lemina 1,2 (2020)
Rugani 1 (2020)
Mattiello 0,4 (2019)
Audero 0,25 (2019)
Mandragora 0,2 (2021)

E il Napoli?
De Laurentis contiene il monte ingaggi intorno ai 75 mln, che salirà vertiginosamente, di almeno 20 milioni, con i rinnovi come detto dal cinepresidente. (3) e Hamsik (4) hanno già rinnovato. Battono cassa: Koulibaly, Hysaj, Ghoulam, , Gaiadini e Lorenzo Insigne che ha chiesto 6 milioni lordi (3,5) e De Laurentis ha detto no.

Sulla scorsa stagione è invece al 5° posto, ed è per questo che Sarri arrivato secondo pretendeva un biennale da 2,5 il triplo dello stipendio, rinnovato poi a 1,5 il doppio ma per quattro anni.

Fanno invece specie per il 4° posto finale, i 120 mln di ingaggi dell’Inter, seguita dalla Roma a 92 e incredibilmente dai circa 80 milioni del Mila, peggior forbice tra stipendi e classifica!

Con gli allenatori, stessa storia: al primo posto Massimiliano Allegri con 5 milioni netti. Seguono Spalletti con 3, De Boer a 2,5, Montella 2,2, Sousa e Mihajlovic con 1,5 e Sarri 6° con 1,4 milioni.

Il grafico certifica che la competenza fa sempre la differenza ma che i soldi aiutano molto a vincere.
Come sempre chi sponde e sa spendere vince!