ULTIM'ORA

Izzo voleva fare il camorrista: un pentito racconta…

armando-izzo-italia-ansa-1024x751

Armando Izzo, giovane difensore del Genoa e della na, è nato e cresciuto, anche calcisticamente, a . Più precisamente, è originario di . Sul , si leggono le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, che racconta che quando Armando Izzo aveva 15 o 16 anni voleva divene uno di l.
Il 27 luglio del 2015, Antonio Accurso, fratello del boss più potente della Vinella (Umberto, arrestato meno di due settimane fa ) dichiara: “Nel periodo 2007-2009, Izzo Armando non voleva più giocare a pallone e voleva afliarsi con noi della Vinella Grassi, ma noi ritenemmo importante per lui che giocasse a pallone”.
Un altro collaboratore, Mario Pacciarelli, conferma: “Voleva divene un afliato della Vinella Grassi. Aveva un cugino nel clan, Gaetano Petriccione, e voleva fare ‘il suo ragazzo’, afancarlo in attività criminali”.
Ma dal carcere il capoclan Armando Petriccione, padre di Gaetano e zio acquisito di Armando, non diede il benese: “Fece giungere al glio un’ambasciata, dicendo che Armando, avendo un talento come calciatore, doveva seguire il suo talento, come avree voluto il padre”.