ULTIM'ORA

Ivanic, l’Inter sul gioiello di 23 anni che ha mortificato Zenga.

mirko.ivanic.vojvodina.2014.2015..356x237

di Nina Madonna - Vojvodina…e i si Samp danno di matto! Il 4-0 subito all’Opico di Torino è il peggiore risultato ‘in casa’ nella storia blucerchiata in . La debacle ha scatenato il contro Walter Zenga, “primo colpevole. Dietro l’impensabile morticazione, c’è però Il Vojvodina che ha strameritato di vincere trascinato dai gioielli, tra cui spicca Mirko Ivanic.

TALENTO. Il trequartista classe ’93 ha aperto le danze con un preciso piatto sinistro che non ha lasciato scampo a Viviano. Sempre al centro della manovra, imprendibile per la difesa blucerchiata. All’87′, al momento della sua uscita dal campo, il pubblico dell’Opico gli ha dedicato una meritata standing ovation. Il giusto riconoscimento per uno dei prodotti più promettenti del vivaio del Vojvodina, capace negli anni di lanciare nel grando calcio talenti come Milos Krasic e Dusan Tadic. Dopo un anno e mezzo in prestito al Proleter Novi Sad, nel dicembre 2013 è tornato alla base e ha aiutato il Vojvodina a vincere la Coppa di Serbia. Nell’ultima stagione in Superliga ha segnato 10 reti – solo una in meno del Mijat Gacinovic – e ha izzato 5 assist. Lo scorso 30 si è anche tolto la soddisne di esordire nella under 21 contro l’.

C’E’ L’INTER. Ivanic è conteso in patria da Partizan e Stella Rossa, con quest’ultima leggermente favorita. Mirko, però, ha giurato fedeltà al suo al termin della sda contro la Samp: “Sono un giocatore del Vojvodina e la Stella Rossa è un rivale. Non giocherò per loro”. Il 21enne serbo è seguito anche da Anderlecht e Inter, due società da sempre molto attente ai campioni del domani. Il suo contratto scade il prossimo giugno e il ritorno del con Dejan Stankovic in nerazzurro può facilitare il suo approdo in . Il suo agente Ljubomir Vorkapic ha parlato di questa possibilità ai microfoni di fcinternews.it lo scorso giugno: “So che i nerazzurri hanno un forte interesse per il giocatore e non escludo abbiano parlato con il Vojvodina. Sicuramente, se l’Inter decidesse di portare il giocatore in , Mirko accetterebbe subito perché non si può dire no a un simile”.