ULTIM'ORA

Interstellar è realtà: a Barcellona ottenuti i tunnel spaziotemporali!

nextImage()

Quella che sembrava pura fantascienza da lm è diventata tà: sono stati izzati, anche se soltanto in laboratorio e in formato ridotto, i spaziotemporali capaci di colre due luoghi lontani nello spazio, come immaginati dalla saga di S Trek, da Sgate e stellar. Il risultato, blicato sulla rivista ‘Scientic Reports’ e ottenuto nell’Università Autonoma di , si deve ai sici del gruppo di lav guidano da Alvar Sanchez.

Il primo spaziotemporale mai izzato è comunque molto diverso da quelli immaginati dalla fantascienza, e non solo nelle dimensioni. Per colre due punti dello spazio non utilizza infatti campi gravitazionali, ma trasferisce il campo magnetico da un punto dello spazio ad un altro ed è stato costruito utilizzando i cosiddetti ‘mantelli dell’invisibilità’, ossia materiali speciali che reagiscono alla luce in modo da rendere impossibile osservare il passaggio del campo magnetico.

Il dispositivo sperimentale è una sfera composta da tre diversi strati, uno esterno con una supercie fergnetica, uno no fatto di un materiale superconduttore e un foglio fergnetico arrotolato su un cilindro che attraversa la sfera da un estremo all’altro e che risulta magneticamente invisibile all’esterno.

Il spaziotemporale così izzato è simile a quelli gravitazionali, visto che si ha uno spostamento nello spazio. Prima di avere applicazioni da fantascienza, una delle prime ricadute dell’esperimento potrebbe riguardare la medi, ad esempio rendendo la risonanza magnetica nucleare più efcace e sicura.