ULTIM'ORA

Inter, solo 3 punti: Spalletti media!

Soccer: Serie A; FC Inter v Benevento Calcio

di Nina Madonna - schiatissimi al 45′, snoati al 90°!
L’Inter batte 2-0 il Benevento a e sale momentaneamente al con 51 punti.
Ancora una brutta gara dei nerazzurri, salvati da 2 gol ravvicinati dei suoi difensori centrali: prima Skriniar al 66′ poi Ranocchia al 69′: colpi di testa vincenti che battono Puggioni.
Centrocampisti che non corrono, Eder mai cercato, Perisic nullo, Candreva meglio da trequartista…
E’ una Inter irriconoscibile che deve spiegare se non è più in grado di stimolare i giocatori o la rosa è veramente male assortita e priva di ruoli fondamentali!
Gli ‘Stregoni’ beneventani, a 10 punti, chiudono con l’uomo in meno per l’espulsione di .

E’ durata oltre un’ora la resistenza del Benevento a , davanti ad un’Inter uscita tra bordate di schi, al termine del primo tempo. La formazione campana si è difesa con ordine e non è rimasta ad aspettare gli avversari, ma in contropiede – soprattutto con Brignola – ha prodotto più di un pericolo davanti alla porta di Handanovic.
Non è piaciuto Ranha, schierato per la prima volta titolare.
Il Benevento nella ripresa ha sofferto l’uscita di Sandro, mentre l’Inter si è caricata con l’entusiasmo portato dall’ingresso di Karamoh.
Proprio lui si è guadagnato il corner dal quale è scaturito il gol di Skriniar che, al 21′, di testa ha battuto Puggioni.
E sempre di testa è arrivato il 2-0 interista, con Ranocchia, su un cross in area di Cancelo.
Al 36′ Benevento in 10 per l’espulsione di .

L’Inter torna al successo e si riprende momentaneamente il in classica, scavalcando Roma e , impegnate domenica con Milan e Sassuolo.

Al termine dice: “La squadra non è tranquilla, è evidente, per via del giochino iniziale delle aspettative che si sono create – ha dichiarato Luciano al termine del match col Benevento – però è anche vero che seppure sofferta questa è una vittoria per me assolutamente meritata”.

“In questo momento – ha continuato il tecnico nerazzurro – non stiamo reagendo in maniera forte, non stiamo dimostrando una grande personalità. D’altra parte, pur sbagliando molto questi ragazzi hanno giocato con il cuore, pur avendo la testa intasata. Il Benevento è una squadra costruita bene, con un allenatore bravo e che gioca con la palla a terra: l’errore nostro è che quando la recuperavamo spesso gliela restituivamo troppo facilmente, invece di farli faticare un po’ di più”.

“Nella ripresa siamo un lo migliorati da questo punto di vista, giocando più da squadra: siamo stati più uniti, aiamo palleggiato meglio e li aiamo fatti uscire per poi attaccarli meglio. Con fatica, ma la partita è stata vinta meritatamente. Ranha? Mi ha soddisfatto, anche perché non pensavo riuscisse a giocare tutti questi minuti: a livello di condizione può crescere ancora, ma quello che ha fatto mi è piaciuto”.

“Il presunto fallo da rigore di Ranocchia su Cataldi? Ranocchia mette la gamba lì per non farsi fare e Cataldi si va a scontrare sulla sua gamba, che è già lì: per me non è così netto. Icardi? Ha avuto un problema all’adduttore che ha necessitato un po’ più tempo per le cure, nel derby ci sarà.”

TABELLINO. INTER-BENEVENTO 2-0
Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; Cancelo 6, Skriniar 6,5, Ranocchia 7, D’Ambrosio 5; Vecino 5, Gagliardini 5; Candreva 5, Ranha 4,5 (20′ st Karamoh 6), Perisic 4 (35′ st Brozovic 5); Eder 5.
A disposizione: Padelli, Pissardo, Miranda, Santon, Dalbert, Lisandro Lopez, , Karamoh, Icardi, Pinamonti.
Allenatore: 6

Benevento (4-3-3): Puggioni 6; Sagna 6, Djimsiti 6, Tosca 6, Letizia 5,5; 5,5, Sandro 7 (20′ st Del Pinto 5), Djuricic 6 (1′ st Cataldi 6); Guilherme 6,5, Coda 5 (40′ st Diabaté sv), Brignola 6,5.
A disposizione: Brignoli, Gyam, Memushaj, Costa, Venuti, Parigini, Billong, Iemmello, Lombardi.
Allenatore: De Zerbi 6

: Pairetto
Marcatori: 21′ st Skriniar (I), 24′ st Ranocchia (I)
Ammoniti: Candreva (I), Ranocchia (I), (B), Del Pinto )B)
Espulsi: (B)
Note: Al 35′ st espulso per doppia ammonizione