ULTIM'ORA

Inter-Roma: il meglio della A. C’è Tagliavento.

imgres

di Nina madonna e Matteo talenti - Inter-, alta tensione! Tuto esaurito sabato sera a San Siro.
Per i nerazzurri banco di prova decisivo dopo e . Per i giallorossi esame da prima della classe.
torchia i suoi con due ore e mezza di lavoro tra campo e tattica. Rudi Garcia ha proibito ai ‘Giovanissimi’ di passare al campo per paura dello spionaggio!

Inter- è anche duello a distanza tra due allenatori che hanno rianimato le rispettive squadre.
Di fronte i due attacchi e le due difese migliori del campionato: 17 fatti la , 16 l’Inter; 1 solo subito dai giallorossi, appena 3 dai nerazzurri.

QUI INTER.
non vuole lasciare nulla al caso e ha fatto vedere ai suoi ragazzi i video delle partite della già da mercoledì. Per quanto riguarda la formazione, l’unico dubbio riguarda la presenza di Jonathan, a corto di condizione dopo la gara contro la . Nel caso il brasiliano non dovesse farcela, pronto Pereira. Per il resto, Alvarez confermato dietro l’unica punta , con Kovacic favorito su Taider nel centrocampo a cinque.

QUI .
A San Siro Totti va a caccia del 14° . Già dodici centri per il capitano della tra Inter e Milan in campionato e (rispettivamente 5 e 7) e una rete realizzata con la maglia dell’Italia. Non sarà della sfida il grande ex , alle prese con una lesione di primo grado al quadricipite femorale destro. Out anche Bradley, che risente di una distorsione alla caviglia sinistra. Il grande dubbio è Ljajic, che ha problemi alla schiena. Ma alla fine dovrebbe farcela.

Sarà Tagliavento a dirigere Inter-, grande anticipo di sabato sera.
-Milan, domenica alle 20.45, è stata affidata a Rocchi.
Orsato arbitrerà Lazio-, sempre domenica sera.

Sono 18 le gare di campionato in cui Tagliavento ha diretto l’Inter, con un bilancio di 13 vittorie, tre pareggi e due sconfitte. In casa i nerazzurri con Tagliavento hanno perso in una sola occasione: il 14 novembre 2010 nel derby vinto 1-0 dal Milan. Con l’arbitro di Terni la ha perso l’ultima partita in casa dell’Inter: 5-3 il 6 febbraio 2011. Ventitrè i precedenti con i giallorossi: 14 vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte.

e assistenti 7.a giornata:
Bologna-Verona: Paolo Valeri di 2 (Giachero-Stallone/Longo/add1: Di Bello/add2: Celi)

Catania-Genoa: Gianpaolo Calvarese di Teramo (Manganelli-Vuoto/Costanzo/add1: Tommasi/add2: Candussio)

Chievo-Atalanta (sabato 5/10, ore 18): Daniele Doveri di (Bianchi-Dobosz/Meli/add1: Rizzoli/add2: Merchiori)

Inter- (sabato 5/10, ore 20,45): Paolo Tagliavento di Terni (Di Liberatore-Cariolato/Di Fiore/add1: Mazzoleni/add2: Guida)

ntus-Milan (ore 20,45): Gianluca Rocchi di (Giallatini-Padovan/Liberti/add1: Banti/add2: Ciampi)

Lazio- (ore 20,45): Daniele Orsato di Schio (Galloni-Marzaloni/Nicoletti/add1: Damato/add2: Russo)

Napoli-Livorno: Mauro Bergonzi di Genova (Vivenzi-De Pinto/Tasso/add1: Irrati/add2: Ostinelli)

Parma-Sassuolo (ore 12,30): Andrea di Chiavari (Iannello-Ghiandai/Crispo/add1: Massa/add2: Nasca

Sampdoria-Torino: Andrea Gervasoni di Mantova (Posado-Marrazzo/Petrella/add1: Giacomelli/add2: Di Paolo)

Udinese-Cagliari: Sebastiano Peruzzo di Schio (Schenone-Passeri/Paganessi/add1: Mariani/add2: Chiffi).