ULTIM'ORA

Inter, le 5 mosse di Spalletti per battere Sarri.

candreva

di Nina Madonna - Domenica 11 marzo si decide la stagione di Inter e .
Match spartiacque per le due squadre che non possono perdere di vista il proprio obiettivo.

L’Inter in 2 mesi di 2018 è scivolata fuori dalla zona Champions, al quinto posto con 51 punti. Spalletti ha vinto 2 delle ultime 3 ma il rendimento è lontano da quello di fine 2017.

Il arriva dalla scoppola subita con la Roma, che può cose caro a Sarri.
Il è ancora primo a +1 sulla , ma i bianconeri devono recuperare una partita e potreero salire in testa.

Temi caldi per il posticipo della Ventottesima, ore 20.45.
Attesa anche la sfida tra i due allenatori toscani: Spalletti da Certaldo, Sarri nato a e cresciuto nell’aretino.

Sulla carta favorito a +18 sui nerazzurri, ma l’Inter ha 5 mosse per invertire il pronostico.
1. Borja Valero al meglio.
Lo slittamento del derby consentirà a Borja Valero di ritrovare la forma migliore. Lo spagnolo, che non gioca titolare dalla sconfitta contro il Genoa dello scorso 17 feraio, avrà qualche giorno in più per rifiae, essendo apparso in calo di condizione rispetto alla prima metà della stagione.

2. Icardi e l’obiettivo 100 .
Dopo un mese di stop per infortunio, Maurito è pronto a tornare. Contro il cercherà il numero 100 in . Motivazione in più per la . Il è la squadra che lo ha corteggiato di più, complice Wandita ed il famoso incontro tra l’agente-moglie dell’argentino, e che immaginava di sostituire Higuain con Icardi. Adesso Mauro deve dimostrare di aver fatto bene a rese all’Inter.

3. Una settimana in più.
Il rinvio del derby ha permesso di rifiae. Il calo fisico è stato uno dei problemi principali per Spalletti. In modo particolare, le difficoltà di Perisic e i quali accusano i limiti di ricambi all’altezza dei titolari. La sospensione del ha consentito di evie il derby: un’eventuale sconfitta contro il Milan avree condotto l’Inter ad affrone il in emozione negativa. Pericolo evitato.

4) La mossa .
è il cervello del . Spalletti potree scegliere trequartista tra le linee. Che gli consentiree di opporsi a in fase di non possesso.

5) L’attesa di una grande .
L’Inter non vince un big match da troppo tempo. L’ultimo lo scorso 15 ottobre, quasi 5 mesi fa. Fu la magica notte di Mauro Icardi, con tripletta nel derby. Un opo, l’Inter ha fame di vittorie importanti. Ed il a San Siro è l’occasione giusta, approfittando del calo psicologico dopo la sconfitta contro la Roma.