ULTIM'ORA

Inter, indovina chi viene a cena?

HIDDINK

di Nina Madonna - I Suning guidati da Jun Ren, braccio di Zhang Jindong, cominciano a o il casting per la panchina. Tutto ridicolo, il calcio non è come scegliere un direttore generale di una azienda!

Con Zanetti, Ausilio e Gardini di rientro dall’ comincerà il confronto con la proprietà che dovrebbe licenziare loro prima di assumere un altro allenatore.
Ausilio ripete che si cerca una soluzione accettata da tutti, difcile.
Stefano Pioli è proposto dal DS, piace anche Francesco Guidolin ma Suning valuta proli internazionali.

Tra i nomi dei cinesi c’è Guus Hiddink contattato telefonicamente. Ma anche Marcelino, Vitor Pereira e Marco Silva.

Sparito Andrè Villas-Boas, andato allo Shanghai Sipg, al posto di Sven-Goran Eriksson.
Mentre Leonardo si è tirato indietro dal caos nerazzurro!

Indovina chi viene a cena, è l’ultimo gossip di casa Inter. Ecco gli invitati, mentre Moratti – anche lui non troppo credibile sugli allenatori – si sta mordendo le labbra.

FRANCESCO GUIDOLIN, 61 anni
Non ha bisogno di presentazioni. Con 55 panchine in Serie A è il settimo allenatore più presente di sempre nel nostro campionato. È reduce dall’esperienza in con lo Swansea. Esperienza da vendere, imposterebbe un lavoro tattico che forse richiederebbe tanto tempo. Da value anche l’aspetto della gestione della pressione: l’Inter non è l’Udinese.

STEFANO PIOLI, 51 anni
Il primo nome sul taccuino dal giorno dell’esonero di De Boer. Sponsorizzato da Ausilio, è stato esonerato ad aprile dalla Lazio. Viene denito come il normalizzatore: grande conoscitore del campionato di A (uno dei requisiti dettati appunto da Ausilio), accetterebbe di condurre l’Inter no al termine della stagione.

GUUS HIDDINK, 69 anni
Compirà 70 anni tra quattro giorni. Panchine importanti, esperienza, carisma. E una propensione a subentrare in corsa nei grandi club, come accaduto due volte col , anche nella passata stagione al posto di Mourinho. Non verrà di persona a o per il colloqui, che probabilmente avverrà via telefono. È olandese, proprio come De Boer. E tendenzialmente non si discosta dal 4-2-3-1.

MARCELINO GARCIA TORAL, 51 anni
Spagnolo, ha giocato ed allenato esclusivamente in Spagna, pur calcando le panchine dal 1997. La sua ultima esperienza col Villarreal (riportato in A e poi in ) si è chiusa in estate dopo l’eliminazione nei playoff di Champions contro il Monaco. Addio turbolento, arrivato dopo una rissa con Musacchio per via della fascia di capitano. È atteso a o per incontrare la dirigenza.

VITOR PEREIRA, 48 anni
tecnico di Porto (due scudetti), Olympiacos (con cui ha vinto un campionato con dodici punti di vantaggio subentrando a gennaio) e Fenerbahce. In comune con Marcelino ha l’eliminazione dalla Champions patita in estate nei con il Monaco. Arriverà anch’egli a o, nonostante nelle scorse ore abbia riferito a FcInter1908 di “non aver nulla da dire sull’Inter”.
GLI ALTRI NOMI
Detto che Vecchi potrebbe comunque avere una chance, gli altri nomi presi in considerazione sono quelli emersi negli scorsi giorni, come Marco Silva, ad esempio. Più delate le posizioni di Mandorlini e Zenga.