ULTIM'ORA

Inter 2-1, Conte: oltre i limiti con gli stessi!

conte.inter.2019.20.pugno.convinto.750x450

di Nina Madonna - L’ batte 2-1 il Brescia e passa in testa alla classifica almeno per una notte.
La sbloccano al 23′ con un tiro di Lauo Martinez deviato da Cistana.
Le Rondinelle sfiorano il pari a inizio ripresa con Balotelli e Donnarumma, ma subiscono il raddoppio nel momento migliore: splendido il sinistro di Lukaku che fa secco Alfonso.
Al 75′ l’autorete di Skriniar.

alla fine ne ha per tutti: contro la Lega per il calendario che impone 7 gare in 20 giorni. Ma anche per la società chiamata a venire pesantemente nel di gennaio per rinforzare la rosa.

Dice: “Prendiamoci il risultato, non mi essa se aiamo giocato bene o male. Diventa diffi così, è la quarta gara in 9 giorni dove hanno giocato sempre dagli stessi”, Antonio non riesce a godersi la dell’ a Brescia e lancia un altro appello alla società. “Bisogna ringraziare i ragazzi per lo spirito tenuto fino alla fine, hanno fatto qualcosa di straordinario. Adesso doiamo recuperare, siamo a metà del percorso: sabato c’è il Bologna, poi il Dortmund… E’ un’anomalia giocare sette partite in 20 giorni, questo mi sembra molto strano, noi lo faremo”.

Se mi ha rasserenato? Io non devo essere rasserenato – ha proseguito nel dopo partita – Sono da quattro mesi nel pianeta e sto capendo cose che a giugno non sapevo. Doiamo cercare di migliorare queste situazioni. la la stiamo portando al massimo dei giri, non stiamo facendo passeggiate. I ragazzi stanno facendo cose oltre le aspettative. Certe partite bisogna vincerle soffrendo, per tante ragioni. Bisogna essere bravi a soffrire e a reggere botta. Però sfido chiunque a giocare quattro partite in nove giorni, mi piaceree avere più tempo per preparare le partite”.

“A Brescia anche altri hanno sofferto. Compenti al Brescia, ni sta facendo bene quest’anno, dopo avere fatto bene nella passata stagione. Lo conosco perché siamo stati compagni di squadra, è un bravo ragazzo e merita grandi successi – ha detto ancora – La classifica non deve inebriarci o fare aassare la tensione. Merito dei ragazzi che stanno facendo cose straordinarie, andando probabilmente oltre le aspettative. Se giocano sempre gli stessi si rischiano gli infortuni – ha concluso – Adesso ho ben chiara la situazione e ne prendo coscienza”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply