ULTIM'ORA

Insigne, poi il nulla: 3-1 Real più forte!

real.madrid.gruppo.esulta.2016.2017.750x450

di Paolo Paoletti - E’ stata durissima, lo sarà ancora al San Paolo!
Il Real ha ipotecato i quarti di Champions con un 3-1 che in qualche modo tiene ancora in corsa il .
Avesse fatto il quarto Marcelo a pochi muti dal termine, il sarebbe stato una gita.

Sarri ne esce male, poco per colpa sua, molto per ciò che è il : una squadra inadatta a questi livelli anche se brillante e sbarazzina in Italia. Il Bernabeu dovrebbe afre aprire gli occhi a : se il ruolo del è questo può anche andar bene cosi. Ma …
Attenzione nel è possibile e un 2-0 al San Paolo non è una eresia a patto che il giochi come non ha fato a Madrid!

Eppure ci eravamo illusi per il gol invcredibile di Insigne, come da copione preparato da Sarri: palla dritto per dritto tra i 2 centrali madridisti e a giro da 40 metri che sora il palo ed entra lasciando sbigottito ed incredulo Navas, peraltro fuori posizione.

Rispondono forte le Merengues: dopo appena 23 secondi avevano sprecato il vantaggio con Benzema, bravo Reina a respingere. Ferito nell’orgoglio da Insigne i bianchi ripartono e mano gioco: il gol del pari e di Benzema, di testa su bel cross di Carvajal e la solita complicità di Albiol e Hysaj. Prima dell’intervallo il francese sora anche il 2-1, ma il suo tiro a scavalcare Reina in uscita, centra il pal

L’intervallo decide . Zinade chiede ai suoi di dare il massimo, Sarri vede tornare in campo un timso e arrendevole.
In 9 minuti il micidiale uno-due del Real Madrid, che tra il 49′ e il 54′ segnare due volte.
Prima Kroos batte Reina da fuori area dopo una grande azione di . Poi è Casemiro a calare il tris con una staflata al volo dalla lunga distanza.

A questo punto il Real lascia campo e iniziativa agli avversari ma non cambia gran che. Sarri chiede di ridurre almeno lo svantaggio e ci va vicino, ma il rischia diverse volte il tracollo.
Il 3-1 mette il Real nella migliore posizione per il .
Il spera nell’impresa al San Paolo…