ULTIM'ORA

Infantino esagera: Mondiale a 48, no pari!

FIFA presidential candidate Infantino makes a speech during the Extraordinary Congress in Zurich

di Bianca Latte – La continua: Gianni Infantino, nuovo presidente FIFA, dopo l’allargamento a 48 squadre, discussa tra il 9 e il 10 gennaio 2017, vuole einare i pareggi nella fase a gironi.
Basta ‘biscotti’ e risultati tattici, solo spettacolo: al 90′ la sfida si giocheree ai calci di rigore: 3 punti a chi vince, 2 per chi perde.

Parere positivo della Uefa, meno incline al di 48, con 16 gironi a 3 squadre, di cui le prime 2 qualificate ai sedicesimi.

L’idea è einare la differenza reti come fattore discriminante in caso di pari punti: un incentivo per le più deboli pronte alle barricate contro le big per arrivare ai e i 2 punti. IL contrario del spettacolo che si vuole.

L’obiettivo Fifa è comunque cancellare “risultati accomodati” o strane combinazioni come quella che nel , dopo 3 pareggi e un discusso 1-1 contro il Camerun, lanciò l’Italia di alla cavalcata fino al terzo .
Nel mirino i ‘biscotti’ come il 2-2 tra Danimarca e Svezia nell’Europeo 2004 che costò l’einazione dell’Italia del Trap.

Ma la del è piena di questi discutibili episodi, quindi il nodo non è nei reamenti!