ULTIM'ORA

Incredibile: Pjanic apre a Psg e Barça, Juve stoppa Pogba.

5183-miralem-pjanic

di Matteo Talenti e Antonella Lamole – “Il Psg sta facendo una squadra straordinaria, ma il sarebbe una meravigliosa destinazione”. Miralem Pjanic, nel pieno delle trattative per rinnovare il contratto in scadenza nel 2015 con la , alimenta ipotesi di ritorno in Francia e fa l’occhiolino al Barça!
Il centrocampista bosniaco, vistato nella trasmissione web ‘La Mi-Temps de Sydney’ dall’ex giocatore francese Govou, si e’ soffermato su quelle che sono al momento le squadre piu’ essate a strapparlo alla corte di Rudi Garcia. “Il Paris Saint-Germain e’ una buona squadra, e’ straordinario quello che sta facendo – confessa – Non dimentico che la mia prima partita da professionista e il mio esordio col Metz (nell’agosto del 2007, ndr) e’ stato proprio contro di loro”. “Non si sa cosa puo’ riservare il futuro – aggiunge Pjanic – certo il Psg oggi e’ qualcosa di molto essante. E’ un club che si appresta a vincere la Champions League, e che sara’ tra le dieci migliori squadre in . E per un giocatore e’ importante vincere titoli”. Importante pero’ e’ anche sentire l’affetto della gente per cui si scende in campo. E in questo i sostenitori giallorossi, per Pjanic, sono quasi insuperabili: “I si della non hanno davvero nulla a che vedere con quelli francesi. Vivono per il loro club, ogni giorno parlano solo della loro squadra e questo mi piace. E’ la stessa passione che c’e’ nel mio paese. Vincere un titolo qui e’ come vincerne dieci al Milan o alla ntus. E io ho veramente molta voglia di vivere tutto questo…”. Per restare a giocare nella Capitale, pero’, dovra’ prima trovare un accordo con per il (decisivo in tal senso potrebbe essere lo sbarco del presidente previsto per la prossima settimana). Senza prolungamento di contratto, infatti, le strade di Pjanic e la si separeranno. E allora, la Catalogna potrebbe diventare la nuova casa del bosniaco. “Il ? Con cosi’ tanti buoni giocatori sarebbe facile intendersi in campo. Al loro stile di gioco, come a con Rudi Garcia, mi adatterei molto bene. E’ la’ che potrei dimostrare il meglio delle mie qualita’. Non sarebbe una cattiva destinazione sia come citta’ sia come clima…”.

A Toorino, Beppe Marotta ha parlato del futuro di Pogba prima del match di contro il Benfica: “Pogba è un nostro giocatore e siamo nti di averlo: non esistono problemi contrattuali e anche con Raiola siamo in buoni rapporti. Blindato? Blindato è una parola forte, ma c’è la sensazione, con Pogba come con altri giocatori, di andare avanti assieme ancora qualche anno. Abbiamo parlato con il suo agente e lo faremo anche nei prossimi giorni, ma non esiste un caso Pogba: esistono soltanto le dinamiche contrattuali che in questo periodo della stagione è normale che si affrontino, con qualsiasi giocatore. Il raggiungimento del doppio obiettivo, e , non influirà sul nostro mercato estivo: continueremo con il nostro progetto di crescita, senza fare pazzie ma cercando di alzare un po’ l’asticella in Champions League. Anche con Antonio ci incontreremo a campionato concluso”.