ULTIM'ORA

Incredibile: Juve su Koulibaly, Satin non dice no!

gol.koulibaly.juventus.napoli.2017.2018.750x450

di Antonella Lamole – Il di Kalidou Koulibaly al Napoli è in bilico. Le parole del suo agente Bruno Satin fanno scattare l’allarme: “È troppo presto per parlare di , ma questo è un anno particolare, è l’anno del Mondiale. E bisognerà vedere anche come nirà la questione Sarri: sicuramente questo potrà avere un impatto. Koulibaly alla Juventus? Kalidou è a un livello tale che può giocare ovunque”.

La Juve rinnoverà e si rinnoverà. Anche in difesa, reparto già al centro di un totale cambiamento n dall’addio di Leonardo Bonucci. E se sulle fasce si va verso un cambiamento pressoché totale, nel pacchetto dei centrali non ci si fermerà al solo arrivo di Mattia Caldara. I rinnovi dei ri Giorgio Chiellini e Andrea Barzagli daranno continuità in una fase di ristrutturazione, dove nessuno a parte loro appare certo della conferma: Mehdi Benatia è tornato a fare in tutta ma i passaggi a vuoto avuti in alcuni momenti chiave della stagione lasciano qualche duio nell’ambiente bianconero, Daniele Rugani è sempre quello dell’anno dopo e gode di un notevole , Benedikt Howedes non c’è praticamente mai stato e per lui la Juve ha pronta una nuova offerta di prestito allo Schalke per rivalutarlo nella pma stagione. Così anche dietro bisogna aspettarsi dei colpi, la dirigenza bianconera più o meno sottotraccia continua così a lavorare. E lo fa per un grande nome, un colpo in grado di far fare un nuovo salto di qualità all’o reparto.

Colpi difcili, in certi casi molto difcili. Ma non impossibili.
Il più suggestivo porta dritto a Napoli, dove Kalidou Koulibaly è in uscita: Bruno Satin, il suo agente, non chiude alla Juve, anzi. Ma trattare con De Laurentis non sarà affatto facile, la pista della Premier rimane la più probabile. Almeno altrettanto suggestiva è l’ipotesi Thiago Silva, contatti già avviati con il suo entourage e la ne della guerra fredda con il Psg apre all’ipotesi bianconera che già un anno fa ci aveva provato sia per lui che per Marquinhos.
Più delato Romagnoli, già trattato da e Paratici ma adesso puntofermo del .