ULTIM'ORA

Immondizia? Basta offese a Napoli, ADL ci sfrutta!

C_29_fotogallery_1018011__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

di Paolo Paoletti – Aurelio De Laurentis, ha presentato la rma di Lorenzo Insigne no al 2022. E come al solito sparla di
Basta. E’ ridicolo e squalicante: se non gli sta bene perchè non se ne va? Se il italiano non gòli sta bene, ne esca… Perchè ADL non dice che ha trovato una miniera d’oro in questo mondo malato?

“Sapete meglio di me che come città ha vissuto un periodo terribile, dell’immondizia, tossicità nascoste, l’incapacità di tutelare un territorio a livello italiano, ma nonostante queste difcoltà napoletane abbiamo avuto successo con prudenza, onestà, umiltà, parole abusate, non risolvono tutti i problemi, ma per uno come me abituato al palcoscenico luccicante del cinema che racconta in modo spettacolare ogni aspetto… Noi siamo rimasti al nostro posto, facendo la nostra strada, costruendo quello che potevamo in un malato. La memoria fa paura a tutti, ma non dimentichiamo che noi siamo partiti alla vigilia di poli che continua a creare continui dubbi sull’onestà di questo sport popolare”.

malato? Forse. De Laurentis ci arrivò dicendo che bisognava cambiare , dopo pochi anni ha portato a casa soltanto una montagna di soldi, in un Sistema che lui stesso alimenta, perchè così va il vapore e tanto gli conviene!

GLI BASTA ESSERE SECONDO. Sulla stagione in corso e la volontà del di vincere in Italia: “Non voglio far incavolare nessuno dicendo che il secondo posto in Italia è uno scudetto, ma diciamo il super-scudetto ce lo prenderemo. E la concorrenza non è un problema, pure nel cinema più c’è offerta meglio è, ora ci sono anche i cinesi, basta che non vengono a rompere il pasticciotto a noi…”.

Ah sì… dovrebbero aver speso fortune per s lì a guardare…
Mette le mani avanti. “Se perdiamo qualche pezzo importante ce ne faremo una ragione, poi è anche noioso allenare sempre gli stessi… Al di là di Insigne e , è in divenire in questo . Progetto? Sono ero di questi anni, è il lm che non mi stanca mai, il lavoro mi ha forticato così come le difcoltà. Se ci fossero altre difcoltà ben vengano. Io e Giuntoli non siamo cretini, se abbiamo investito 25 milioni per Maksimovic è perchè lo riteniamo importantissimo, così come Albiol che ha rinnovato perchè ha un cervello straordinario che non ha nulla a che vedere con la muscolatura per gestire la difesa. Poi entra Tonelli e fa due , stando fuori così tanto tempo. Non ho nulla da rimproverare a nessuno, sono tutti straordinari, da . Proverò a trattenerli tutti, ma se qualcuno chiede di andare via o un pazzo paga clausole altissime, ce ne faremo una ragione. Insigne invece non ha clausola rescissoria, come ”.

E a proposito di vittorie…: “Secondo o cambia a livello contabile. Mancano giornate fondamentali, ma quest’annata è fantastica perchè abbiamo 4 giocatori in doppia cifra da soli in Europa. Se l’anno prossimo dovesse ritrovare la forma, come accade spesso, anche Milik, potremmo averne anche cinque e c’è anche Pavoletti. Non dobbiamo parlare proprio di mercato lì, c’è l’imbarazzo della scelta. Ci vorranno innesti sulle corsie”.

VELENO MAZZARRI. Ricorda che Insigne volle tenerlo nonostante Mazzarri… “Lorenzo è stato protagonista anche nelle giovanili, poi in prestito, ci sorprese a Pescara e volevo mettergli vicino anche Verrarri. Mazzarri si incavolerà, ma nel suo modulo disse che non gli serviva e mi pregò di non prenderlo. Per lui ho sempre avuto un occhio di riguardo, pur venendo dalle giovanili infatti ha avuto subito un contratto abbastanza ricco, ma chi si impegna va ato, non c’è nulla da dire”.

Nel prossimo, c’è la scelta portiere. Pepe Reina è il primo ad averne bisogno.
“Ha un altro anno di contratto, ha fatto bene e non ci sono problemi. E’ chiaro che noi dobbiamo pensare anche al , è chiaro che devo orienmi su un portiere che abbia la sua , non su un giovane emergente. Bisognerà poi gestire due prime donne, dovranno essere entrambi utilizzabili. Per investire sul non bisognerà andare nè su uno troppo giovane nè su uno troppo esperto, per assicurarsi i prossimi 10 anni al massimo bisogna pune su uno di 27-28 anni”.