ULTIM'ORA

Immobile ad un passo dal Mondiale imitando Pulici.

6

di Antonella Lamole – “Sono nto per la stagione. La ? Spero di farmi trovare pronto se il Ct mi chiamerà”, si candida così ad un posto per il . Spinto dai 21 senza rigori segnati quando mancano ancora 3 partite al termine.
Numeri alla mano, l’attaccante del Toro è il capocannoniere della e può certamente sperare nella ‘chiamata’.
Una esplosione che arriva da lontano, dai giorni di Pescara con Zeman, tecnico che per primo ha creduto in lui: “Per merito suo sono un giocatore vero”.
Diversamente può dire Insigne, gemello in riva all’Adriatico approdato prima in Azzurro, ma spentosi piano piano sotto la guida di R Benitez.
invece non molla: “Ci sono ancora tre partite e devo cercare di fare ancora bene e meglio per guadagnarmi la convocazione. Mi auguro di poter convincere che mi ha sempre seguito”.
Ciro , capocannoniere di , ha ricevuto il Premio Prisco come Rudy , eccellenze di stagione. Nel Toro con il 21° ha affiancato Paolino Pulici, immensa icona della storia granata. Paragone difficile che Ciro affronta con disinvoltura: “Per me è un onore. Parliamo di che hanno fatto la storia del Toro. Essere accostato a Pulici è incredibile. Futuro? Il Torino è per me una grande squadra. Non penso ad altri club o di andare all’estero. Penso a far bene per il Torino e chiudere il campionato con il miglior risultato”.

ragazzo del Sud, con una tempra da emigrante!
Compenti e auguri per una estate al mare…in .