ULTIM'ORA

Il gotha del tennis a Roma: 7-17 maggio, tutto su Sky!

Italian Open tennis tournament in Rome

di Serena Paoletti - Tutti-tutti al , tornano le notte magiche del tennis. I dell’Atp hanno scelto Roma.
La presentazione del 72à Torneo degli Internazionali d’ è cominciato il conto alla rovescia che dal 7 al 17 maggio proporrà il Master integralmente trasmesso da 2 HD e 3 HD. E le nali anche da Supertennis, che coprirà invece il femminile.
Sulla terra rossa del per strappare i di Djokovic e Serena Williams, una lunga lista di top player, innanzi Nadal (vincitore di sette edizioni), Federer (che cerca il primo successo), Murray e Nishikori.
Sharapova e le ne Giorgi, Vinci e Errani (lo scorso anno, ritiro in nale per infortunio) proveranno a battere l’americana. Assieme a Knapp e Schiavone, alle quali è stata concessa una wild card.
Tra gli azzurri, invece, Lorenzi e Bolelli (o Vanni, nel caso il bolognese avesse l’accesso garantito dalla classica) si aggiungono tte pass a Fognini e Seppi. Le pre qualicazioni prenderanno il via il 5 maggio, il sorteggio dei tabelloni avverrà l’8.

“Siamo riusciti a migliorare questa manifestazione di anno in anno e anche quest’anno batteremo tutti i record, in particolare quello dell’affluenza del pubblico – assicura il n.1 della t, Angelo Binaghi -. Abbiamo ulteriormente aumentata la capienza del Pietrangeli e della Grand Stand Arena, in attesa del regalo della copertura del Centrale. Vogliamo crescere ancora, l’Atp lo sa”. Circa duemila i posti in più per tene di soddisfare le richieste dei tanti appassionati che hanno polverizzato i biglietti in prevendita (6 milioni e 336mila euro d’incasso, +15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

“Questo torneo lo conosco come qualcosa di famiglia – ricorda il presidente del Coni, Giovanni Malagò -. È cresciuto in modo esponenziale e per me l’impianto è il più bello del mondo. Oggi paradossalmente oltre al sogno di vedere un suo upgrade verso i quattro tornei più grandi, dobbiamo avere la forza e il coraggio e i denari per coprire il Centrale”. Già aperto un tavolo di lavoro con Comune e Soprintendenza: “Vorrei un impianto fruibile sempre, con 10 mila posti coperti. L’ipotesi copertura non è condizionata alla candidatura olimpica di Roma 2024, ma se dovessimo realizzarla sarebbe un asset da inserire nel bid”. “Siamo partner della t da nove anni e in questa avventura Bnl è più di uno sponsor – riconosce il presidente di Bnl-Gruppo Bnp Paribas, Luigi -. Noi nel 1960 siamo stati sponsor delle Olimpiadi. Oggi nessuno potrebbe essere partner unico di un’iniziativa di questo tipo, ma offriremo il supporto afnché Roma abbia l’occasione di essere caput mundi dello

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply