ULTIM'ORA

Fare gol è tutto? Napoli da record, ma ne becca troppi!

reina(1)

di Paolo Jr Paoletti - Il Napoli segna tanto. Il gioco di Sarri da frutti in campionato e in : secondi in serri A, primi con 6 punti in Champions.

Il dato dei fatti nelle prime 8 gare ufciali disputate ( e Coppa) è incoraggiante: 20 reti, 14 in campionato, 6 in Champions.
La partenza di Higuain faceva temere il problema del che per adesso non si è manifestato e il Napoli, ad oggi, è l’unica italiana imbattuta.

Anche lo scorso anno, i in questa fase erano 19, il che conferma che il gioco di Sarri resti incisivo, anche con le correzioni apportate per l’inserimento di Milik. Non bene, invece, la difesa che ha incassato 8 : 5 in campionato e 3 in Coppa. Costante negativa irrisolta se nelle ultime 12 gare, il Napoli ha preso 11 volte.
“La squadra deve imparare a gestire meglio le partite evitando di dare ducia agli avversari per la rimonta” accusa Sarri. L’errore di Jorginho in fase di disimpegno, infatti, ha favorito il che no alla ne ha creduto addirittura nel pari.

Non una novità: anche con e Bologna c’era stato blackout rimediato segnando altri .
Serve quindi più cattiveria nella gestione della palla, evitando l’accademia, soprattutto contro avversari esperti.
Ma quando si segna tanto, tutto sembra diverso.

Fare è tutto? Non proprio…
Anche la segna: gli stessi 14 in 6 partite di campionato, mentre in Champions manca qualcosa, ma solo qualcosa dopo il 4-0 di ieri all’Olimpico. In , però, i giallo sono proprio per una difesa ballerina, e si sono appena rialzati in .

Nella storia del Napoli, per un andamento simile bisogna tornare alla stagione 1957-58, quando gli azzurri di Amadei e Luis Vinicio in campo, izzò 25 in 8 gare.