ULTIM'ORA

Il Brasile non è pronto, allarme FIFA per stadi, stampa, infrastrutture!

C_29_articolo_1031252_upiImgPrincipaleOriz

di Oscar Piovesan - A 70 giorni dai , la Fifa lancia l’allarme… “Il non è totalmente pronto”, accusa Jerome Valcke, segretario generale. L’allarme riguarda soprattutto gli di Alegre e , ma anche l’Arena Pantanal. E nel mirino della Fifa ci sono anche i sistemi di telecomunicazione per la stampa e le infrastrutture.

A poco più di due mesi dal fischio di inizio dei , dunque, il scopre di non essere pronto.
Nel dettaglio quali sono i problemi? “A Alegre, le varie parti hanno raggiunto un accordo per garantire il finanziamento delle instalni provvisorie, quindi adesso si tratta appena di dare continuità a queste decisioni”, spiega Valcke.
Tutto fermo invece a . “E’ una situazione triste, perché un operaio è morto pochi giorni fa e i lavori sono stati rotti dentro lo , dove molte cose devono ancora essere fatte”.

Smentisce tutto il ministro dello , Aldo Rebelo: “L’Itaquerao è pronto, manca solo qualche rifinitura”.
I tempi stringono e non c’è più tempo per modifiche ai calendari. Secondo Rebelo non c’è alcuna possibilità di revocare le partite nell’impianto di .
“Non possiamo spostare la prima d’esordio – ribadisce Valcke – C’è un calendario fino al 13 luglio e non c’è quindi più spazio per ritardi. Forse ci saranno cose non totalmente pronte all’inizio del Mondiale”.

Cattive notizie arrivano anche dall’Arena Pantanal di Cuiaba. Mercoledì sera problemi di drenaggio delle acque piovane, hanno allagato gli spazi esterni, poche ore prima della partita tra Mixto e Santos, per la “Copa do Brasil” primo test mondiale. Un pessimo inizio.
Ma gli non sono l’unica preoccupazione della Fifa: “Dobbiamo essere certi che i sistemi di telecomunicazione per la stampa siano installati in tempo, così come tutte le infrastrutture necessarie per trasformare uno ‘normale’ in uno da Coppa del mondo”.