ULTIM'ORA

Il 2-0 alla Spal rilancia Perin: il ‘suo’ Napoli è a -8!

Perin_official_News

di Antonella Lamole - Si è rivisto Mattia Perin.
Tornato in campo ieri, nel 2-0 Juve Lla Spal, dopo 2 mesi in panchina, ad ascole chi continua a dirgli che per colpa dei bianconeri aveva perso la Nazionale, che si era giocato il .

In silenzio, guardando avanti. Mattia consapevole del ruolo da dodicesimo che Beppe e Fabio Paratici gli avevano prospettato, ma anche che le sue occasioni non mancheranno.
E se da Juve-Bologna del 26 settembre a ieri era sempre rimasto fuori non è stato perché Massimiliano non credesse in lui, ma causa infortunio al mignolo, come spiegato la scorsa settimana da Roberto .

Perin non ha rimpianti dopo una vita passata al Genoa, dove era diventato capitano e idolo, aveva capito che l’estate scorsa era quella giusta per fare il salto a qualità e provare a giocare per qualcosa di più che la .

La scelta di mettersi in gioco su un altro livello è attendere il proprio momento alla Juve, trasformando i momenti in pmo da titolare.

Il sembrava perfetto, quella che gli avree potuto garantire un posto da titolare dopo l’addio di Reina.
Ma adesso il ‘suo’ è 8 punti sotto la Juve, che non poteva offrirgli il posto sso in squadra, ma la chance di fare esperienza alle spalle di Szczesny per qualche tempo e poi prenderne il ruolo.

Senza , il classe ’92 non ha fatto la scelta più comoda, andando anche incontro, appunto, a tanti giudizi negativi. Mattia Perin ha vinto 2 volte: battuta la Spal senza incassare gol, spinto il ancora più giù!
Quando lo richiamerà nel ritiro della Nazionale, il cerchio si sarà chiuso…