ULTIM'ORA

Higuain-Cavani, Benitez mente: è meglio Edy.

Higuain-gol

di Paolo Paoletti - Lasciamo stare Messi e CR7. Mettiamo da parte anche Ribery che punta al Pallone d’oro. Ma tra e Cavani è necessario fare un paragone, perchè giura che il Napoli abbia fatto un affare a privarsi di Edison per Gonzalo, l’uruguayo per un argentino!

Vediamo.
in questo inizio di stagione ha giocato 13 partite e segnato 8 gol, tra campionato e . Buon bottino al punto che è ritenuto Pipita d’oro.
Cavani, che a Parigi è uno tra tanti, ha disputato 14 incontri con 10 reti. Tutto compreso.

Volendo mettere a raffronto i numeri dei due Napoli 2012 e 2013 fino al 5 novembre la sintesi è:
CAVANI su
PARTITE: 12 – 13
MINUTI: 999 – 928
GOAL: 9 – 8
MEDIA: 0.75 – 0.6
ASSIST: 0 – 4

Si commentano da soli…
Tra Supercoppa italiana, campionato ed Europa League, lo scorso anno Cavani aveva 12 presenze e 9 gol, fuori per infortuni e turnover con Chievo, Atalanta Aik Stoccolma. Una media gol di 0,75 segnati a , Palermo, Parma, Lazio (tripletta), Sampdoria, e Dnipro.

, con problemi al flessore, ha comunque giocato 13 gare su 15 con 8 reti: media-goal di 0,6 (inferiore a Cavani) segnati contro Chievo, Atalanta, , , Borussia Dortmund e Marsiglia. Dalla sua anche 4 assist con Chievo, (2) e Olympique. Utile al 4-2-3-1 di .

Una valutazione in un tempo così stretto, però può falsare.
In carriera, quindi, Gonzalo ha già alle spalle ben 318 partite in cui ha siglato 144 reti.
Cavani somma 299 gare – 19 in meno – e 163 gol, 19 in più!

Hanno la stessa età, 26 anni, entrambi nati nel 1987.

è un attaccante ‘d’area di rigore’, forte fisicamente con ottimi mezzi tecnici e atletici. La velocità lo rende particolarmente efficace in contropiede. Maradona lo ha definito “centravanti completo, un incrocio tra due grandi centravanti argentini come Crespo e Batistuta”.
Ha lasciato il Real Madrid dopo 6 stagioni con 6 trofei vinti, 264 partite giocate e 121 reti realizzate.
Il 27 luglio 2013 viene acquistato a titolo definitivo dal Napoli per 39 milioni. Sottoscrive un contratto quinquennale da 4,5 milioni. Sceglie la maglia numero 9.

Cavani è dotato di buona tecnica, rapido, agile. Abile con entrambi i piedi e di testa. In repertorio c’è il tiro da fuori area e il senso del gol di rapina Discreto dribblin, sa battere le punizioni.
Si autodefinisce ‘prima punta’, ma in nazionale gioca in tutti i ruoli dell’attacco: punta esterna o seconda punta. Delio , suo allenatore al Palermo, lo profila attaccante moderno dotato di discreta tecnica, forza fisica, agonismo e spunto, adattabile a diversi moduli.
Il 16 luglio 2013 passa al Paris Saint-Germain, per 64 milioni di euro, firmando un contratto quinquennale da 10 milioni l’anno.

Gli inizi a Parigi e Napoli non sono stati esaltanti.
La differenza sta nel fatto che il Psg alterna Cavani con altri attaccanti di valore nazionale.
è la punta di diamante, di cui il Napoli non può fare a meno.

Impossibile dire chi farà meglio alla fine dell’anno tra campionato, e se l’Uruguay si qualificherà.

E’ certo che dice il falso affermando che sia migliore di Cavani e che il Napoli ha fatto bene a vendere uno per acquistare l’altro.