ULTIM'ORA

Higuain 1-0, Messi spreca: Belgio vuoto, ora Olanda.

Quarter final - Argentina vs Belgium

di Oscar Piovesan - spreca il raddoppio, Balanta salva la qualificazione intercettando un traversone di Lukaku!

L’ torna in semifinale, il Belgio ha deluso. Decide il gol di all’8′.
Brutta gara, indegna di un quarto di finale dei . Dell’ si sa, è l’Italia del Sudamerica …sparagnina, ostica, ruvida.
Il Belgio aveva interessato tutti gli osservatori di : non è pronto per arrivare fino in fondo.
Squadra di vatussi, ha sofferto proprio le palle alte. Tirate anche a casaccio nell’ultimo quarto d’ora.

Si delineano due semifinali di alto pedegree: Brasile-Germania e -Olanda a meno di incredibili sorprese da Cosica.

A Brasilia in uno degli stadi più belli, forse il più bello di questo Mondiale, Sabella ha cambiato ed ha avuto ragione. Fuori Fernandez per Demichelis, Biglia ha sostituito Gago. Bene entrambi. Così come ha fatto bene anche Lavezzi.
Diffi che Di Maria possa recuperare il problema muscolare al quadricipite destro, l’8 luglio ci sarà spazio per Palacio.
criticato da tutti, anche da Maradona, si è preso la sua rivincita: fortunato nel rimpallo che libera il destro, ha realizzato con precisione l’unica vera palla gol costruita dalla squadra. Da solo, invece, si è inventato un contropiede con tunnel a Company e destro sulla traversa. Promosso.

“Credono di essere i migliori”, la provocazione di Sabella rivolta ai suoi giocatori ha sortito effetto. E’ stata una , compatta, unita, coesa: le due linee ravvicinate, a volte intercambiabili. addirittura in pressing su Company…
Ma sopratutto una attenta sugli esterni dove il Belgio non ha quasi mai trovato spazio e tempi per il cross dal fondo, prerogativa più pericolosa.

Nessun raffronto con la sfida di ’86, distante anni luce per classe e qualità dei 22. Maradona a parte.
Sabella ha il merito di aver condotto una fin qui mediocre, alla semifinale. Ora tutto può succedere. Anche la conta dei superstiti farà la differenza.

Nicola Rizzoli è stato sufficiente, non di più. Avrebbe dovuto ammonire , almeno 2 volte. Prendendosi la responsabilità di negargli la semifinale.
Alla Fifa tutti nti, ma chi vede sa che chi arbitra così non è affidabile.

Il Belgio ha pagato lo sforzo con gli Usa. L’ ha recuperato meglio la sfida con gli svizzeri.

Biglia e Demichelis hanno dato quadratura, vanno confermati. L’infortunio di Di Maria è pesante.
Il Belgio che non aveva mai segnato nel primo tempo, stavolta non s’è svegliato. Dopo 45 minuti sotto ritmo, Wilmots le ha provate tutte, senza mai mettere in discussione la difesa .

Le squadre erano scese in campo così:
(4-2-3-1): Romero, Garay, Zabaleta, Biglia, Di Maria, , , Mascherano, Demichelis, Lavezzi, Basanta. A disp.: Orion, Andujar, Campagnaro, Gago, Perez, Rodriguez, A.Fernandez, F.Fernandez, Palacio, Alvarez, Aguero. Cittì: Sabella.
BELGIO (4-3-2-1): Courtois, Alderweireld, Kompany, Vertonghen, Witsel, De Bruyne, Fellaini, Hazard, Mirallas, Van Buyten, Origi. A disp.: Mignolet, Bossut, Vermaelen, Lukaku, Mertens, Defour, Lombaerts, Dembele, Januzaj, Chadli, Ciman. Cittì: Wilmots.

Arbitro: Rizzoli (Italia)

Note di telecronaca.
Due ‘perle’ di Caressa: si rivedè (si rivide?)… non ho più nulla di imparargli… (conosce la differenza tra imparare e insegnare?)