ULTIM'ORA

Higauin, summit a Madrid: 36 gol, la Seleccion, il futuro!

il-calcio-mondiale-celebra-higuain-arrivano-i-complimenti-anche-da-un-nemico

di Paolo Paoletti – Gonzalo parlerà oggi con Nicolas, fratello e agente: summit a Madrid da dove partirà per l’Argentina convocato per la Copa America da Tata Martino. Chi giocherà accanto a Messi? o Aguero? Il ct argentino ammette: “Non esiste nessuna gerarchia tra ed Aguero, due grandi calciatori”.

Pipita vorree dedicarsi alla Nazionale con la mente sgombra dal futuro. Al momento la proposta di De Laurentis è di 7,5 milioni fino al 2020 con aassamento della clausola rescissoria ad oggi di 94mln.

si aspetta di più, ha riscritto la storia del campionato italiano: 36 in campionato, superato anche Nordahl che a 35 resisteva da Sessatasei anni!
In fuorigioco il 35°, il record assoluto in rovesciata. Come vuole l’epica del calcio!
La tripletta al Frosinone, prima col Napoli, suggella il secondo posto e il primato di reti.
Mai nessuno come l’argentino in Serie A: 24 di destro, 8 di sinistro, 3 di testa, 1 di pancia….
E in stagione sono 38, ovvero 91 nei 3 anni azzurri.
Il Napoli si gode il suo bomber andato a segno in 25 gare su 38, 12 volte nelle ultime 9.
I 36 di rappresentano il 48% degli 80 segnati dal Napoli. La metà degli 82 punti in classifica. Che consentono la qualificazione diretta in League e la pioggia di milioni Uefa.
Nel Napoli ne ha fatti 91 totali in 146 presenze: 71 (104) in campionato, 3 (11) in Coppa Italia, 15 (30) in , 2 in altre competizioni.
L’exploit addolcisce le passate stagioni molto amare con , ma è una bugia che i segnati in Italia valgono più di quelli messi a segno altrove. In Spagna nel Madrid, in 6 stagioni e mezza (arriva a gennaio del 2007) ha disputato 264 gare con 121 . Solo in Liga 107 reti in 190 partite.

Nonostante il record, Gonzalo adesso deve fare i conti con:
1. ed i 104 segnati in 3 stagioni azzurre.
2. un Napoli che deve emanciparsi dalla dipendenza dal suo centravanti.
3. il peso di portare ancora sulle spalle la squadra.
4. i 12 punti conquistati da R nella fase a gironi di .
5. un futuro da scegliere tra , Ligue 1, Serie A.

Entro una quindicina di giorni, si saprà – si deve sapere – il domani del Pipita.
Il 3 giugno inizia la Copa America, quella speciale del Centenario. Avanti fino al 25 se l’Argentina arrivasse in finale.
Poi vacanze e ritiro ancora una volta senza preparazione.
Vincerà la voglia di o il progetto di Conte?
Le proposte di De Laurentis o i soldi di Parigi?
Il Napoli deve sciogliere subito questi dui: De Laurentis si è precipitato ad annunciare l’acquisto di Tonelli, non proprio un top player. Stridente con la mezza promessa di essere competitivi per lo scudetto anzichè in , dove il recente di ammonisce.

GLI ALTRI. Sono Luis Suarez e Zlatan Ibrahimovic protagonisti di questa stagione a suon di .
Quaranta l’uruguaiano del Barcellona, ‘Pichichi’ e Scarpa d’oro.
Ibra lascia il Psg con 38 centri, superando Carlos Bianchi miglior eador parigino.

Suarez chiude la sua seconda Liga con una tripletta che regala al Barcellona il successo sul campo del Granada e il 24° titolo spagnolo: 84 reti in 95 partite… con il Liverpool erano state 82 in 133 gare.

Solo Messi e Ronaldo avevano superato 38 centri nella storia della Liga. A partire dal 2009 Messi e CR7 si erano divisi il titolo di capocannoniere. Il Pistolero ha rotto il duopolio.

Trentotto sinfonie di Ibrahimovic, che apre di petto e chiude di testa il poker al Nantes.
E saluta i suoi tifosi con il titolo di miglior marcatore del Psg in una stagione, infrangendo il primato che resisteva da 38 anni: 154 in 179 partite nel suo biglietto di addio.

nonostante è lontano!