ULTIM'ORA

Hamsik, beffa e danno: fuorigioco e giallo ok!

hamsik_03

di Nino Campa – Al 64′ di -Spal, esultando per il 2-0 spacca con un la bandierina del d’ano. L’ Gavillucci gli da il ‘giallo’ per comportamento non reamene.
Poi annulla il per fuorigioco su segnane del Var, ma non revoca l’ammonizione…
Il reamento dà ragione alla decisione dell’, ecco perchè:

come spiega il protocollo del Var per situazioni del genere, infatti, solo i cartellini assegnati per scorrettezze tattiche vengono revocati nel caso di azioni annullate dopo l’utilizzo della tecnologia.
Non quelli per scorrettezze siche, né – come nel caso di – per comportamenti non reameni o scorrettezze commesse al di fuori di un’azione di gioco.

Per essere revocata, la sanzione disciplinare deve o non essere stata proprio commessa (nel caso di un giallo per un fallo da rigore che poi si scopre non essere stato commesso, oppure per simune trasformata poi in penalty) oppure deve essere commessa senza vento violento, essere un fallo tattico, teso a fermare un avversario ma senza volergli recare danno.

Se per esempio un giocatore trattiene per la maglia un calciatore rompendo una chiara occasione da e viene espulso, nel caso di fuorigioco scovato dal Var, allora la sanzione verree cancellata.
In caso di entrata violenta e pericolosa, magari da dietro, allora il rosso saree comunque convalidato.